LexFoniaReti 5G

Telefonia Mobile Reti 4G e 5G: avviata la consultazione per la mappatura fino al 2026

Infratel Italia, su incarico del Ministero dello Sviluppo Economico, ha informato di aver avviato una consultazione pubblica per ottenere i piani degli operatori per la copertura italiana con reti mobili 4G e 5G.

La consultazione di Infratel, il cui lancio è stato comunicato il 10 Giugno 2021, riguarda invece la mappatura delle connessioni mobili in tecnologia 4G e 5G e coinvolge l’intero territorio nazionale.

Lo scopo è quello di verificare quali siano le aree già coperte dalle reti mobili di quarta e quinta generazione e quali saranno invece le zone coperte nel prossimo quinquennio 2021-2026, evidenziandone le caratteristiche anche in termini di backhauling delle stazioni radio base.

Al termine della mappatura 2021, si potranno così pianificare tutti gli interventi pubblici previsti dal Piano Italia 5G, in linea con quanto stabilito nell’ambito del PNRR dal Governo.

Come ricorda Infratel Italia, tutti i piani dichiarati dagli operatori dovranno essere riferibili a “decisioni strategiche ed esecutive, adottate dai competenti organi di indirizzo e gestione degli operatori, e indicare anche le coperture di rete attuali”.

I piani dichiarati dovranno essere anche in questo caso riferibili a decisioni strategiche ed esecutive completamente finanziate e dovranno indicare sia le coperture di rete attuali al 31 Maggio 2021 che quelle previste per i prossimi cinque anni, tenendo anche conto degli obblighi di copertura associati ai diritti d’uso delle frequenze utilizzate.

Nel dettaglio, è richiesto un piano degli investimenti suddiviso per macrocategorie e relativi finanziamenti, informazioni su architetture e struttura della rete sul territorio (con il numero di siti, la loro dislocazione territoriale, gli apparati di trasporto e altro) e sulle tecnologie previste. Infine, il piano di mappatura richiede di conoscere il dimensionamento dei siti radio in termini di numero medio di utenti per sito e per antenna.

Secondo i dettagli della consultazione, la piattaforma per il caricamento del materiale sarà attiva fino al 26 Luglio 2021 e gli operatori dovranno impegnarsi a trasmettere un aggiornamento periodico semestrale sullo stato di avanzamento dei piani dichiarati.

Nel caso in cui non vengano attuati i piani dichiarati, o non vengano forniti gli aggiornamenti richiesti, Infratel potrà dare comunicazione dell’inadempimento sul proprio sito istituzionale.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button