Open Fiber

Open Fiber ad Asti: 14.000 unità connesse in fibra FTTH, si avvicina il completamento dei lavori

Open Fiber ha continuato a coprire altri quartieri della città di Asti, raggiungendo in complesso quota 14.000 unità abitative già connesse in fibra FTTH fino a 1 Gbps in diverse aree.

Nello specifico, la fibra dell’operatore wholesale only Open Fiber è disponibile attualmente nei quartieri San Pietro, San Lazzaro, San Paolo, San Rocco, Don Bosco e Tanaro, mentre sono già in corso gli interventi di estensione in altre zone della città di Asti, vale a dire nei quartieri San Silvestro e Cattedrale, a cui si affianca Santa Maria Nuova con copertura quasi ultimata.

Nel complesso, Open Fiber ha avviato nella città di Asti, in seguito alla Convenzione con il Comune, un investimento per 10 milioni di euro complessivi, volto a cablare circa 28.000 unità immobiliari.

Il Sindaco Maurizio Rasero ha così commentato gli sforzi di Open Fiber per la copertura in fibra FTTH fino a 1 Gbps:

“Aderendo a questo progetto abbiamo ritenuto come amministrazione di offrire un’opportunità per gran parte dei cittadini in tempi ancora lontani dal Covid: la convenzione è stata infatti siglata a luglio 2019. L’arrivo della pandemia ha di fatto generato un surplus di richiesta di alta connettività da parte di tanti lavoratori che, durante i mesi di lockdown, hanno lavorato e lavorano tuttora in modalità di lavoro agile (smart working), per non parlare delle esigenze di studenti ed insegnanti attraverso la didattica a distanza (DAD) che prosegue con le stesse modalità. Avere pertanto un’infrastruttura che realizza reti di trasmissione dati ultra veloci, coprendo gran parte del territorio comunale, resta un’esigenza di ogni città e di ogni territorio che intende essere pronto alle nuove sfide che ci pone il futuro”.

L’Assessore ai Lavori Pubblici Patrimonio e Viabilità, Stefania Morra, ha evidenziato che i lavori sono stati effettuati tentando di limitare il più possibile gli scavi utilizzando cavidotti interrati già presenti per evitare circa 56 km di scavi.

Secondo quanto dichiarato, per il traguardo finale mancano ancora 7km di scavi che potrebbero essere terminati tra 4 o 5 mesi.

Già questo mese partirà invece un programma di ripristini con l’asfaltatura di circa 37 chilometri di strade partendo proprio dalla zona est della città per poi raggiungere il centro storico e tutte le zone periferiche su cui sono state già effettuate le operazioni di scavo nell’anno scorso.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button