PosteMobileEconomia e Finanza

Risultati Poste Italiane: ricavi ancora in crescita, PosteMobile supera i 4,6 milioni di clienti

Poste Italiane ha fornito quest’oggi i risultati preliminari del quarto trimestre del 2020, da cui si evince una crescita nel segmento “Ricavi da Pagamenti e Mobile” a cui appartiene l’operatore Full MVNO PosteMobile.

Nel complesso, al quarto trimestre del 2020 i ricavi di Poste Italiane ammontano a quota 3 miliardi di euro, in crescita del +1,4% anno su anno, con un aumento della già citata componente “Ricavi da Pagamenti e Mobile” pari 215 milioni di euro nell’ultimo trimestre e 737 milioni di euro nell’intero 2020, in crescita rispettivamente del +15,2% considerando il trimestre e del +11% rispetto alla fine del 2019.

Tali ricavi sono legati prevalentemente all’accelerazione dei pagamenti digitali e tramite carta, mentre i ricavi da servizi di telecomunicazione si sono mostrati stabili grazie alla fedeltà della customer base di PosteMobile, come sottolinea più volte l’azienda.

Alla fine del 2020, lo stock di carte Postepay Evolution ha raggiunto, secondo i dati forniti da Poste Italiane, quota 7,7 milioni di unità, con un incremento delle transazioni e-commerce con carta e dell’impiego di canali digitali di Poste.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

PosteMobile

Matteo del Fante, CEO e Direttore Generale di Poste Italiane, ha commentato i risultati dell’azienda rilasciati oggi, 17 Febbraio 2021, evidenziando il contributo di tutti i segmenti alla progressione della redditività operativa del Gruppo, facendo riferimento anche al digitale:

Abbiamo prestato supporto continuo alle nostre comunità, distribuendo vaccini e dispositivi di protezione individuale, garantendo ai nostri clienti nuovi modi per eseguire in sicurezza le loro transazioni quotidiane sfruttando la nostra piattaforma IT all’avanguardia per fornire nuovi servizi.

Continuare a contribuire a una costante ripresa dalla pandemia rimane una nostra priorità, come anche preservare l’integrità finanziaria dell’Azienda e la sicurezza dei nostri colleghi e clienti.

Abbiamo ottenuto ottimi risultati, perseguendo le nostre priorità strategiche. Abbiamo semplificato il business retail e abbracciato il passaggio al digitale, in modo da poter servire i nostri clienti nel modo in cui vogliono essere serviti.

Oggi più che mai Poste Italiane è considerata dagli italiani come l’istituzione di riferimento.

Concentrando l’analisi esclusivamente sulla componente “Ricavi da Pagamenti e Mobile”, si nota come i servizi di telecomunicazione abbiano portato ricavi per 74 milioni di euro nel quarto trimestre del 2020 e per 284 milioni di euro a livello annuale, in entrambi i casi in netto rialzo rispetto al 2019. Le SIM PosteMobile sono invece in totale 4,6 milioni, come indicato nel documento ufficiale di presentazione dei risultati finanziari.

Analizzando però il Financial Database del Gruppo, con tutti i dettagli relativi ai singoli settori di attività di Poste Italiane, si nota più nel preciso come il numero di clienti (si tiene conto sia della rete mobile che di quella fissa) alla fine del 2020 sia di 4,623 milioni, in lieve aumento rispetto ai 4,593 milioni comunicati nel trimestre precedente, in cui PosteMobile aveva anche ufficializzato il passaggio alla rete Vodafone.

L’ARPU, vale a dire i ricavi medi (mensili) per singolo utente, resta invece stabile a quota 4,6 euro, in linea con i valori degli altri trimestri del 2020 e in aumento rispetto alla fine del 2019, in cui si segnava un valore medio mensile di 4 euro.

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

MondoMobile.News

Back to top button