Tech

3PItalia: sottoscritto accordo per la riqualificazione del Centro Servizi della Provincia di Lecco

3PItalia ha sottoscritto un accordo riguardante il project financing relativo alla gestione e alla riqualificazione del Centro Servizi Territoriale (Cst) della Provincia di Lecco.

Nel dettaglio, 3PItalia è una società fondata in partnership da Linkem e Easygov, che ha l’intento di spingere sulla trasformazione digitale attraverso la realizzazione di Partenariati Pubblico Privati (da qui le 3P, da cui prende il nome l’azienda).

Lo scopo di 3PItalia è quindi quello di promuovere investimenti pluriennali volti a gestire i progetti di innovazione digitale dei servizi pubblici, creando ecosistemi di Smart City con il coinvolgimento attivo delle Pubbliche Amministrazioni.

Nello specifico, il progetto, che verrà avviato il prossimo 1° dicembre 2020, prevedrà l’affidamento in concessione della gestione, promozione, del supporto e dell’assistenza tecnica dei servizi erogati dal Cst della Provincia di Lecco, in favore di tutti i suoi enti fruitori. Il project financing avrà una durata di 18 anni per un valore complessivo di 11 milioni di euro.

A tal proposito, si ricorda che il project financing è una forma di partenariato pubblico privato che consente il finanziamento da parte dell’operatore economico di un progetto che, grazie alla sua gestione, è in grado di generare flussi di cassa sufficienti a rimborsare il debito contratto per la sua realizzazione.

3PItalia

Queste le parole di Carlo Ghezzi, Amministratore Delegato di 3PItalia:

Siamo estremamente orgogliosi dell’aggiudicazione da parte della Provincia di Lecco della concessione per la riqualificazione e gestione pluriennale del proprio Cst. Si tratta del secondo contratto di concessione, dopo quello con la Provincia di Brescia, attivato dalla Società per la gestione aggregata della trasformazione digitale dei servizi erogati dagli Enti pubblici con il modello del partenariato pubblico privato. Questa nuova sfida che ci apprestiamo ad intraprendere è stata resa possibile grazie alla ferma volontà della Provincia di Lecco di rafforzare il proprio ruolo di supporto e traino alla trasformazione digitale dei Comuni del proprio territorio, affermando nei fatti il modello virtuoso di Provincia “Casa dei Comuni” promosso da tempo a livello nazionale. Ci tengo, in questo senso, a ringraziare pubblicamente il Presidente Usuelli, il Consigliere Rocca, il Segretario Generale Dott. Blandino e all’Ing. Strambini per aver creato le premesse ottimali e aver messo a disposizione le necessarie competenze e risorse organizzative, nonostante il periodo particolarmente complesso legato alla protratta emergenza sanitaria, sostenendo con convinzione il percorso istituzionale finalizzato alla realizzazione del Partenariato Pubblico Privato con 3PItalia.

Tramite suddetta convenzione, dunque, la società prenderà in carico i servizi, attualmente offerti dal Cst ai 41 enti aderenti, relativi a connettività, firewalling, antivirus, posta elettronica, siti internet, portali specialistici e applicativi gestionali, con il fine di rivisitare il modello e i processi di gestione, per aumentarne l’efficienza, e di promuoverli sul territorio, per estendere la rete di enti aderenti.

Inoltre, 3P Italia si dedicherà a progettazione, sviluppo e gestione di 28 servizi che punteranno ad offrire a cittadini e imprese servizi pubblici digitali efficaci, evoluti in ambito Smart Cities, abilitati anche dalle reti 5G e dalle tecnologie emergenti (blockchain, intelligenza artificiale), in settori come: illuminazione pubblica, raccolta rifiuti, viabilità, turismo, gestione del traffico e dei parcheggi, sicurezza urbana, monitoraggio ambientale ed efficienza energetica.

Il Presidente della Provincia di Lecco, Claudio Usuelli, e il Consigliere provinciale delegato al Cst, Felice Rocca, hanno definito questo accordo un risultato molto importante per i Comuni e gli enti del territorio, grazie al quale il Cst della Provincia di Lecco potrà rivestire un ruolo attivo nel processo di trasformazione digitale e innovazione tecnologica.

Inoltre, Usuelli e Rocca hanno aggiunto che il ricorso a forme di partenariato pubblico privato può rivelarsi la soluzione ideale per il raggiungimento degli obbiettivi prefissati, generando per gli enti aderenti riduzione dei costi ed economie di scala, oltre a servizi moderni, innovativi ed efficienti per loro stessi, per i cittadini e le imprese.

È previsto, infine, non appena le condizioni relative all’emergenza Covid-19 lo permetteranno, un evento di presentazione degli obiettivi del progetto, delle attività previste e dei nuovi servizi agli enti aderenti al Cst.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button