Reti 5GLinkemInterviste

WiFi4EU, intervista a Stefano Zacutti di Linkem: “con Wi-Fi pubblico e 5G abilitazione Smart City”

Per Linkem la missione rimane "connettere le persone". Adeguamento rete al 5G FWA in corso

Linkem è uno degli operatori con esperienza nel campo delle connessioni internet wireless a disposizione dei comuni italiani vincitori dei bandi del progetto WiFi4EU della Commissione Europea, che ha l’obiettivo di incentivare la creazione di hotspot Wi-Fi gratuiti nelle città di tutta Europa.

Il progetto WiFi4EU, voluto dalla Commissione Europea, è stato lanciato effettivamente a partire dal 2018 con le prima call per i comuni interessati, mentre fino ad ora sono state effettuate in tutto 4 call, di cui l’ultima realizzata proprio quest’anno nel 2020.

Il buono WiFi4EU prevede un importo fisso di 15.000 euro per ciascun comune. I comuni che ricevono i buoni scelgono i “centri della vita pubblica” in cui gli hotspot Wi-Fi gratuiti di WiFi4EU saranno installati. I buoni dell’iniziativa WiFi4EU possono comunque essere utilizzati anche per finanziare parzialmente un progetto di valore superiore.

Il buono WiFi4EU coprirà le spese per l’attrezzatura e per l’installazione degli hotspot Wi-Fi. Grazie a questo contributo, i comuni assegnatari del buono dovrebbero riuscire per almeno 3 anni a pagare la connettività (abbonamento a Internet) e la manutenzione delle attrezzature per offrire connettività Wi-Fi gratuita.

I beneficiari vengono selezionati in base all’ordine di presentazione delle domande, garantendo nel contempo che tutti gli Stati membri possano beneficiare di un numero minimo di buoni.

WiFi4EU 5G

Come detto, Linkem è uno degli operatori specializzati in reti internet con tecnologia Fixed Wireless Access (FWA) che partecipa al progetto europeo come installatore delle reti Wi-Fi, a cui poi i comuni vincitori delle call di WiFi4EU possono affidarsi per l’effettiva realizzazione degli hotspot pubblici.

Fra i progetti recentemente completati e già attivati da Linkem tramite WiFi4EU ci sono due comuni siciliani beneficiari del buono dell’Unione Europea, cioè le città di Catania e di Merì, comune in provincia di Messina.

A questo proposito e per approfondire i prossimi progetti in cui l’operatore sarà impegnato proprio in Sicilia grazie a WiFi4EU e sull’adeguamento alla tecnologia 5G a livello nazionale, MondoMobileWeb ha avuto modo di intervistare Stefano Zacutti, Wholesale & B2B Director di Linkem.

Come stanno andando le reti Wi-Fi pubbliche attivate a Catania e Merì? Ci sono dei dati di utilizzo?

“Le amministrazioni e la cittadinanza apprezzano la possibilità di connettersi ad Internet in modo agile e sicuro in diversi punti della città. Stiamo vivendo un momento assolutamente eccezionale, in cui il protrarsi dell’emergenza sanitaria sta condizionando le nostre abitudini sociali e lavorative determinando una centralità sempre crescente di Internet e della possibilità di restare connessi anche a distanza. Questa è la missione di Linkem sin dagli inizi, connettere le persone. Grazie al progetto WiFi4EU e all’impegno congiunto di Linkem e delle amministrazioni locali, valorizziamo le piazze fisiche e quelle virtuali creando nuove opportunità per i cittadini e accelerando la trasformazione digitale delle città abilitando la fruizione di servizi sempre più avanzati”.

Come è stato lavorare a questi progetti durante la pandemia di Coronavirus?

“L’attività di Linkem non si è mai fermata, al contrario abbiamo garantito l’esecuzione dei progetti come quello WiFi4EU e l’attivazione in tempi rapidi delle connessioni in luoghi sensibili quali ospedali e carceri, oltre che presso le abitazioni dei clienti finali. Abbiamo operato nel pieno rispetto delle norme e delle limitazioni territoriali, mettendo a disposizione tutta la nostra specialità e organizzazione. Questo ha significato anticipare importanti investimenti sia dal punto di vista infrastrutturale che organizzativo. La realizzazione di questo progetto in particolare è stata resa possibile anche grazie alla nostra capillare rete di installatori sul territorio che sono stati al nostro fianco anche nei momenti più delicati dell’emergenza e nei territori più colpiti”.

State lavorando ad altri comuni in Sicilia per il progetto WiFi4EU?

“Grazie alla nostra distintiva esperienza nella realizzazione di reti wireless in luoghi pubblici e ad alto livello di transito, ad oggi siamo risultati assegnatari del progetto da parte di oltre 20 amministrazioni comunali su tutto il territorio nazionale e abbiamo già completato la realizzazione delle infrastrutture in quattro degli altri sei comuni siciliani. Si tratta in particolare di Villafranca Tirrena, Riesi, Grotte e Mirabella Imbaccari. Sono poi già aperti i cantieri di Terme Vigliatore e Milazzo.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Linkem Stefano Zacutti

Credete ancora nell’importanza delle reti Wi-Fi pubbliche e gratuite nonostante le grandi quantità di Giga che mettono ormai a disposizione gli operatori mobili?

“Assolutamente sì. La realizzazione delle reti Wi-Fi pubbliche, soprattutto se realizzate come nel nostro caso su frequenze licenziate 5G potranno giocare un ruolo nell’abilitazione di servizi ad alto valore aggiunto come i servizi smart city, oltre che per abilitare la navigazione internet degli utenti finali. Linkem sta lavorando a tutti i livelli con le amministrazioni locali per accelerare la trasformazione digitale delle città e dei territori e sta abilitando importanti sinergie con questo obiettivo. In alcuni comuni in cui stiamo realizzando il progetto WiFi4EU, oltre alla realizzazione delle infrastrutture, abbiamo abilitato la realizzazione di uno use case innovativo mediante l’installazione di sensori di rilevazione della qualità dell’area in collaborazione con Wiseair, start-up innovativa in cui Linkem ha investito per la realizzazione di servizi verticali in ambito cleantech”.

Per quanto riguarda la presenza di Linkem nella città di Catania, a che punto è l’upgrade al 5G FWA annunciato nel comunicato di WiFi4EU?

“Come abbiamo annunciato, Linkem ha installato nel territorio di Catania la prima antenna Massive MIMO, tecnologia chiave nell’implementazione delle reti 5G e nel rivoluzionare l’esperienza d’uso dei clienti finali. L’upgrade della rete di Catania segue la pianificazione nazionale definita da Linkem”.

Quando arriverà il 5G di Linkem? 

“L’adeguamento della rete di Linkem alla tecnologia 5G sta avvenendo in piena continuità e trasparenza di servizio. Linkem, infatti, ha da subito aderito agli standard di riferimento mondiale per lo sviluppo delle reti wireless e sta attuando già da anni un piano di progressiva evoluzione al 5G della propria infrastruttura Fixed Wireless Access, coinvolgendo sia l’intera rete di accesso (oggi la più estesa rete di accesso FWA proprietaria a livello italiano ed europeo) sia la rete core e di trasporto. Il piano di evoluzione della rete, oltre ad offrire prestazioni sempre migliori agli utenti finali, rientra nell’obiettivo strategico di creare un vero proprio ecosistema innovativo e facilitare la creazione di nuovi servizi verticali 5G.

In quest’ottica mettiamo i nostri asset a disposizione anche del mondo non telco, dalle grandi corporation alle PMI e start-up innovative. Alla base di questo ambizioso programma rientrano anche gli accordi con altri importanti operatori, come quelli recentemente annunciati con Fastweb per sviluppare infrastrutture 5G FWA per coprire 12 milioni di abitazioni nelle aree a bassa e media densità abitativa (cosiddette aree bianche e grigie), per un totale di quasi 2000 città.

Dunque Linkem, oltre ad essere a disposizione delle amministrazioni comunali per sfruttare il buono di WiFi4EU, utilizzando frequenze valide per il 5G, dando così anche l’opportunità alle città coinvolte di implementare progetti di smart city grazie agli hotspot pubblici, si prepara quindi anche a lanciare presto l’utilizzo della tecnologia 5G per i suoi servizi di connettività internet a livello nazionale.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button