Reti e FrequenzeTim Fisso

TIM internet veloce: lista interventi di copertura negli ultimi 7 mesi in 138 comuni in Sicilia

L’operatore di telecomunicazioni TIM negli ultimi sette mesi è intervenuto in 138 comuni della Sicilia, con aumento della propria copertura ultrabroadband per consentire a più famiglie e imprese l’accesso ad internet veloce. L’obiettivo dell’operatore è colmare il divario digitale nella regione entro il 2021.

Un risultato raggiunto grazie all’intensificazione dei lavori, concentrati soprattutto nelle cosiddette aree bianche siciliane, che l’azienda ha portato avanti dall’inizio del lockdown ad oggi. Si tratta, come detto, di oltre 100 comuni coperti in un periodo complessivo di circa 7 mesi.

Nello specifico, la distribuzione dei 138 comuni siciliani, cablati con tecnologia FTTC, è la seguente: 26 nella città metropolitana di Palermo, 24 in quella di Catania, 41 Messina, 13 Agrigento, 9 Caltanissetta, 6 Enna, 6 Ragusa, 7 Siracusa e 6 in provincia di Trapani.

Ecco la lista dei 138 comuni siciliani oggetto di interventi di ampliamento di copertura ultrabroadband di TIM negli ultimi 7 mesi:

Agrigento, Alessandria Della Rocca, Calamonaci, Cammarata, Cattolica Eraclea, Cianciana, Lampedusa E Linosa, Naro, Sambuca Di Sicilia, Santa Elisabetta, Santa Margherita Di Belice, Santo Stefano Quisquina, Sciacca, Butera, Caltanissetta, Gela, Mazzarino, Niscemi, Montedoro, Riesi, Santa Caterina Villarmosa,     Serradifalco, Aci Bonaccorsi, Aci Castello, Aci Sant’Antonio, Adrano, Belpasso, Biancavilla, Bronte, Calatabiano, Camporotondo Etneo, Castel Di Iudica, Catania, Fiumefreddo Di Sicilia, Maletto, Mazzarrone, Misterbianco, Castiglione Di Sicilia, Motta Sant’Anastasia, Nicolosi, Paternò, Piedimonte Etneo, San Giovanni La Punta, San Gregorio Di Catania, Tremestieri Etneo, Valverde, Assoro, Enna, Nicosia, Piazza Armerina, Regalbuto, Villarosa, Alì Terme, Barcellona Pozzo Di Gotto, Brolo, Capri Leone, Castell’Umberto, Casalvecchio Siculo, Fondachelli Fantina, Francavilla Di Sicilia, Furci Siculo, Gaggi, Gioiosa Marea, Graniti, Itala, Librizzi, Lipari, Longi, Mandanici, Merì, Messina, Militello Rosmarino, Mistretta, Nizza Di Sicilia, Novara Di Sicilia, Pagliara, Piraino, Roccalumera, Roccavaldina, San Piero Patti, Santa Marina Salina, Santa Teresa Di Riva, Sant’Alessio Siculo, Sant’Angelo Di Brolo, Saponara, Savoca, Scaletta Zanclea, Spadafora, Torrenova, Ucria, Valdina, Venetico, Villafranca Tirrena, Altofonte, Baucina, Bolognetta, Borgetto, Cefalà Diana, Cefalù, Cerda, Ciminna, Giardinello, Gratteri, Lascari, Mezzojuso, Misilmeri, Monreale, Montelepre, Montemaggiore Belsito, Palermo, Partinico, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Pollina, Prizzi, Sclafani Bagni, Termini Imerese, Torretta, Valledolmo, Acate, Ispica, Modica, Ragusa, Scicli, Vittoria, Buccheri, Buscemi, Ferla, Lentini, Noto, Pachino, Siracusa, Calatafimi Segesta, Custonaci, Gibellina, Marsala, Santa Ninfa e Vita.

Gli interventi effettuati in Sicilia fanno parte di un più ampio programma, coinvolgente oltre 2700 comuni sparsi per l’intero stivale.

Una forte spinta infrastrutturale, che stando a quanto dichiarato dalla stessa azienda, ha portato ad avere più di 4700 comuni italiani dotati dei servizi a banda ultralarga di TIM a beneficio di cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni.

Infratel rete unica

Il colosso delle telecomunicazioni fa sapere che nei prossimi mesi proseguirà con l’intensificazione dei propri programmi di cablaggio, con lo scopo di arrivare entro Dicembre 2020 ad offrire la fibra al 90% delle famiglie che utilizzano la rete fissa a livello nazionale, cosi da dare una risposta concreta alla crescente richiesta di connettività proveniente da zone rurali o a bassa densità abitativa del Paese.

Nel dettaglio, i comuni che verranno raggiunti, con nuovi interventi di copertura, entro l’anno dovrebbero essere più di 5000, parecchi dei quali situati in corrispondenza delle aree bianche, per abilitare alla vita digitale circa il 75% delle famiglie residenti in quelle zone e che utilizzano la rete fissa.

Per assicurare connessioni ultrabroadband nei comuni non ancora raggiunti dalla fibra, Tim conferma inoltre il proprio impegno anche grazie all’utilizzo della tecnologia FWA (Fixed Wireless Access), che utilizza un sistema ibrido di collegamenti via cavo e senza filo per offrire servizi di connettività in banda ultralarga.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button