Telecomunicazioni

Voucher per banda ultralarga e tablet o pc: ecco i dettagli per i beneficiari

Infratel Italia ha avviato le procedure di accreditamento degli operatori per la fase I del piano voucher, che fornirà appunto un voucher di massimo 500 euro alle famiglie per le nuove attivazioni di utenze di rete fissa e fornitura di personal computer o tablet.

Insieme alla procedura di accreditamento nel portale operativo da questa settimana per gli operatori interessati, Infratel Italia ha anche fornito ulteriori dettagli tramite uno schema FAQ per questa prima fase del piano voucher, che interessa attualmente le famiglie con ISEE inferiore ai 20.000 euro.

Nel dettaglio, il voucher consiste in uno sconto sul canone di abbonamento a servizi di connettività Internet a banda ultralarga in caso di nuove attivazioni di utenze di rete fissa e nella fornitura di un personal computer o tablet.

Si segnala però che il contributo per l’acquisto di personal computer o tablet è erogato solo nel caso di contestuale attivazione del servizio di connettività.

Il valore massimo del voucher è di 500 euro e lo stesso può essere utilizzato come sconto sul canone e per la fornitura del device. Il beneficiario dovrà interfacciarsi direttamente con l’operatore che partecipa all’iniziativa utilizzando gli ordinari canali di vendita e sottoscrivendo un contratto della durata minima di 1 anno con l’operatore accreditato. Chiaramente, andrà certificato il reddito ISEE inferiore a 20.000 euro.

I beneficiari del voucher potranno conoscere informazioni sugli operatori accreditati e sulle offerte disponibili sui siti di Infratel Italia e del progetto Banda Ultralarga. Attualmente, però, non vi sono novità ufficiali sulla piattaforma dedicata alla registrazione degli operatori e dunque occorrerà ancora attendere prima di conoscere gli attori del mercato che parteciperanno all’iniziativa e le singole condizioni proposte ai beneficiari.

Si evidenzia comunque che la registrazione al portale è necessaria solo per gli operatori, mentre i singoli beneficiari non devono effettuare alcuna registrazione e non devono inviare alcuna comunicazione.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

fibra

Quanto alle modalità di utilizzo del voucher, Infratel ha ricordato che la fornitura di personal computer e tablet è sempre associata all’attivazione di una nuova utenza di rete fissa. In altri termini, i beneficiari non potranno utilizzare l’importo erogato esclusivamente per l’acquisto di un device, ma dovranno stipulare necessariamente un contratto per l’attivazione di servizi di connettività fissa con un operatore accreditato.

Anche per questa ragione, ciascun operatore sceglierà liberamente il canale commerciale da utilizzare per la fornitura al beneficiario del personal computer o del tablet.

Inoltre, poiché la fornitura deve essere contestuale e direttamente collegata al contratto per l’attivazione del servizio di connettività, non è possibile acquistare direttamente un personal computer o tablet e poi chiedere il rimborso tramite voucher.

Un altro elemento fondamentale nell’assegnazione del voucher per la prima fase del progetto riguarda la ripartizione del suo valore. Come evidenzia Infratel, il valore massimo è di 500 euro, che può essere impiegato secondo l’offerta liberamente formulata dall’operatore, ma entro determinati limiti.

Nel dettaglio, per quanto concerne lo sconto sui servizi di connettività per durata non inferiore ai 12 mesi, può essere destinata una somma compresa tra i 200 e i 400 euro. Per lo sconto sulla fornitura di un personal computer o di un tablet può essere destinata una somma compresa tra i 100 e i 300 euro.

I voucher della prima fase sono dedicati solo alle famiglie con ISEE inferiore ai 20.000 euro, ma nella fase II Infratel Italia ricorda che potranno beneficiare del voucher sia le famiglie con ISEE superiore ai 20.000 euro che le imprese.

La misura voluta dal Governo è dedicata all’intero territorio nazionale, ma nelle regioni Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria e Toscana, la misura potrebbe essere applicata solo a utenze localizzate in alcuni comuni, non ancora noti.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button