LexFonia

AGCOM sulla sentenza UE per il caso Mediaset e Vivendi: si attende la pronuncia del TAR

A distanza di tre settimane dalla pubblicazione, l’AGCOM ha risposto ufficialmente in merito alla sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea sul caso Vivendi e sul SIC.

Secondo la sentenza, la disposizione italiana che vieta alle società con ricavi nel settore Tlc superiori al 40% del totale, di conseguire ricavi superiori al 10% di quelli del sistema integrato delle comunicazioni in Italia, è contraria al diritto dell’Unione.

Ciò perché vengono fissate delle soglie che “non presentano un nesso chiaro con il rischio che corre il pluralismo dei media” e che costituiscono “un ostacolo vietato alla libertà di stabilimento”.

Per conoscere tutte le novità della telefonia mobile in Italia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati.

AGCOM Corte Giustizia

Nella riunione di ieri, 23 Settembre 2020, il Consiglio dell’AGCOM ha proseguito l’esame della sentenza e ha espresso l’avviso che allo stato attuale non vi sono condizioni per adottare decisioni di qualsivoglia natura in ordine alla delibera 178/17/CONS che riguardava proprio l’accertamento della violazione di Vivendi.

Come evidenzia l’AGCOM, infatti, occorrerà prima attendere la pronuncia del TAR del Lazio, dal momento che la sentenza pronunciata dalla Corte di Giustizia Europea non porrebbe “un problema di esecuzione in senso tecnico” in quanto si rivolge al giudice nazionale e non direttamente alle parti.

L’AGCOM dovrà invece eseguire la sentenza del TAR del Lazio a cui spetterà dare attuazione alla pronuncia della Corte di Giustizia.

Si ricorda che Mediaset aveva puntualmente commentato la sentenza della Corte di Giustizia Europea evidenziando che l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni dovrà valutare i rischi per il pluralismo derivanti dalla possibilità illimitata per le imprese dominanti nelle tlc di rafforzare la propria posizione nel settore Media.

La società della holding Fininvest aveva inoltre accennato di essere interessata a nuove opportunità di business nel settore delle telecomunicazioni qualora venga aperta la strada alla convergenza tra telecomunicazioni ed editoria televisiva. A tal proposito, Mediaset aveva direttamente citato il progetto della rete unica nazionale in fibra.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button