TlcDigi Mobil

Digi Mobil raggiunge 245.000 clienti in Italia, ARPU in riduzione

Il Gruppo RCS & RDS, proprietario dell’operatore rumeno Digi, ha mostrato nel primo semestre del 2020 ricavi ancora in aumento. In Italia, il Gruppo è attivo con il virtuale Digi Mobil.

Il Gruppo è attivo in quattro mercati, ovvero Romania, Ungheria, Spagna e Italia. Il mercato italiano è da tempo indicato nei documenti finanziari nella dicitura “altri” in quanto rappresenta quello con estensione e ricavi minori. Il mercato domestico e quello spagnolo sono invece i principali.

In breve, in Romania sono cresciuti i ricavi consolidati di Gruppo e l’EBITDA, nonostante la riduzione delle portabilità in entrata nel primo semestre del 2020. In Ungheria, è stata avviata la seconda fase dello sviluppo della rete mobile e ampliata la copertura in diverse aree, rendendo i servizi accessibili in oltre 500 località con una copertura del 50%.

In Spagna sono stati superati i 2,1 milioni di clienti nel mobile, che hanno fatto incrementare sia i ricavi che l’Ebitda.

Passando invece al mercato italiano, secondo quanto riportato l’operatore Digi Mobil attivo su rete TIM ha registrato 245.000 clienti al 30 Giugno 2020, in crescita rispetto ai 213.000 dello stesso periodo dell’anno scorso. Come evidenzia l’azienda, buona parte dei clienti appartiene alle comunità rumene in Italia.

A fronte dell’aumento della base clienti per un 15% circa, Digi Mobil ha registrato in Italia (e in generale in tutti i Paesi in cui è attiva) una riduzione dell’ARPU, vale a dire dei ricavi medi unitari per singolo cliente, che sono passati da 8,9 euro l’anno scorso agli attuali 8,2 euro.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Digi Mobil

Analizzando i dati sui ricavi, a livello semestrale il mercato italiano ha contribuito per 11,9 milioni di euro, in crescita del +11,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Il valore è comunque il più basso del Gruppo, in quanto in Ungheria e Spagna i ricavi si sono attestati rispettivamente a quota 102,8 milioni di euro (in contrazione) e 128,1 milioni di euro (in netto aumento), mentre in Romania i ricavi del primo semestre sono pari a 380,2 milioni di euro.

Il Gruppo ha ricordato che in seguito alla pandemia di Coronavirus, sono state imposte diverse restrizioni nei mercati di riferimento. L’azienda assicura di aver adottato tutte le misure necessarie per garantire la salute e la sicurezza dei clienti, dei dipendenti e dei partner, anche nel secondo trimestre dell’anno.

Soprattutto nel mercato domestico, in Romania, la pandemia si è tradotta anche in un aumento dell’uso di internet da rete fissa nel segmento consumer, che è cresciuto del +30% circa, mentre sul mobile l’incremento è stato solo marginale e pari al +5% circa.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button