SocialeVodafone

Fondazione Vodafone: presto i primi prototipi di localizzatore per le persone con autismo

Fondazione Vodafone ha lanciato un progetto insieme alla Fondazione Cervelli Ribelli per realizzare un localizzatore per la sicurezza delle persone con autismo.

Il progetto per la creazione del device elettronico per ridurre il rischio di scomparsa delle persone con autismo sarà realizzato coinvolgendo anche un team di esperti formato da medici, psicologi, educatori, informatici e designer.

I primi prototipi saranno presentati, secondo quanto riporta Fondazione Vodafone, già nel mese di Settembre 2020. A seguire, verrà avviata la fase di sperimentazione sul campo per verificarne l’efficacia sui soggetti con autismo o anche altre patologie, come ad esempio nel caso dell’Alzheimer.

Marinella Soldi, Presidente di Fondazione Vodafone Italia, ha così commentato il progetto e il ruolo di Fondazione Vodafone:

“Il fenomeno della scomparsa di persone con autismo è molto diffuso. Gli studi concordano sul fatto che si tratti di un rischio concreto che queste persone e le loro famiglie devono affrontare. Siamo felici di sostenere un progetto unico come Cervelli Ribelli che, mettendo la tecnologia al servizio di un’esigenza reale, porterà un beneficio concreto nella qualità di vita delle persone e delle loro famiglie. Il progetto si unisce ai tanti sostenuti dalla Fondazione in questo ambito e rappresenta un ulteriore passo avanti per garantire una sempre maggiore inclusione sociale delle persone neuro diverse.”

Come evidenzia anche Gianluca Nicoletti, Presidente di Cervelli Ribelli, il progetto mira a realizzare “il primo vero ausilio tecnologico” studiato appositamente per facilitare l’autonomia e l’inclusione sociale delle persone autistiche, fornendo al contempo un maggiore livello di sicurezza per loro e per i familiari.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Continua a leggere

Back to top button
Close