Falsi buoni spesa supermercati Coop per solidarietà Coronavirus


In rete, stanno circolando in questi giorni alcuni messaggi su presunti buoni spesa gratuiti offerti da Coop per fronteggiare la pandemia di Coronavirus. Si tratta di messaggi falsi, tentativi di phishing atti a ottenere dati personali sensibili.

I falsi buoni spesa dei supermercati Coop sono stati smascherati dalla Polizia Postale, che ha comunicato di aver rilevato un’elevata attività di spamming su diversi canali in questo periodo.

Nelle false comunicazioni, viene affermato che Coop sta distribuendo generi alimentari gratuiti del valore di 250 euro per sostenere il Paese, e vengono invitati i clienti a procedere con la richiesta inserendo i propri dati personali. Per rendere più credibile la truffa e spingere gli ignari a procedere, è anche indicato un numero fittizio di buoni spesa rimanenti.

Striscia la Notizia truffa trading

Quello a cui si rimanda è un falso sito internet della società Coop che promette i buoni spesa semplicemente compilando un form dedicato in cui occorre inserire numerosi dati sensibili.

La Polizia Postale ha reso noto che Coop ha già presentato denuncia e ha disconosciuto l’attività, invitando tutti i suoi clienti a consultare esclusivamente il suo sito ufficiale.

Per tutelarsi da truffe e tentativi di phishing di sorta, si ricorda sempre di fare attenzione ai link che vengono inviati sui social o tramite chat, o in cui ci si imbatte casualmente sul web, valutandone attentamente la veridicità. Prima di compilare un modulo online, è inoltre sempre necessario conoscere la società, oltre ai termini e alle condizioni previste.

Come sempre, la Polizia Postale raccomanda inoltre di non aprire gli allegati o i link contenuti all’interno di email sospette, giunte da destinatari sconosciuti o che diano l’impressione di essere state inviate a un numero elevato di indirizzi.

Fonte

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.