Tech

AGCM e Coronavirus: avviati i procedimenti nei confronti di Amazon e Ebay

Con la diffusione pandemica del Coronavirus e con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’11 Marzo 2020, cresce la paura nella popolazione e continuano i casi di mercato fraudolento da parte di commercianti poco onesti e piattaforme di compravendita online.

Come da comunicato stampa del 12 Marzo 2020, AGCM, ovvero l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, dopo aver inviato, in data 27 Febbraio 2020, richieste di informazioni ai principali negozi online e piattaforme di e-commerce in merito alle condizioni di vendita di prodotti igienizzanti e mascherine monouso e alle eventuali misure di cautela sul corretto trattamento dei suddetti articoli, ha avviato due distinte istruttorie nei confronti delle piattaforme Amazon (Amazon Italia Customer Service, Amazon Eu, Amazon Service Europe) e Ebay (Ebay Italia e Ebay Gmbh).

Nonostante le raccomandazioni diffuse da esperti ed entità medico-sanitarie, non di rado si nota una frenetica corsa all’acquisto di mascherine e disinfettanti anche in delivery oppure online, soprattutto dopo le attuali restrizioni per le quali le tradizionali forme di commercio sono limitate.

Coronavirus AGCM

Oggetto di interesse ed investigazioni da parte del Garante risultano essere alcuni profili relativi alla commercializzazione di prodotti igienizzanti e disinfettanti per le mani, di mascherine di protezione delle vie respiratorie e di altri prodotti igienico sanitari, in occasione dell’emergenza sanitaria derivante dal Covid-19, sulle piattaforme di commercio online sopracitate.

L’intervento del Garante è stato incitato anche da Codacons e altre associazioni a tutela dei consumatori, focalizzandosi sulle continue segnalazioni e claims della popolazione relativi sia alla dubbia efficacia dei prodotti in termini di prevenzione e contrasto dell’agente patogeno, sia per l’aumento ingente e immotivato dei prezzi registrato in questo periodo.

Coronavirus Amazon Ebay

Dopo aver ricevuto numerose lamentele ed aver raccolto le informazioni necessarie relative agli interventi effettuati da parte degli appositi professionisti, data la presenza di entrambi i profili e su una quantità notevole di articoli, l’Antitrust ha deciso di avviare per entrambi dei procedimenti.

L’AGCM, dunque, ha scelto di focalizzarsi sul commercio online e analizzare altre piattaforme disponibili sul web, essendo questo il metodo di commercializzazione più diffuso in questo momento. 

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button