Ericsson: prima soluzione server per l’utilizzo di eSIM su dispositivi Samsung


Il gruppo Ericsson, multinazionale operante nel settore delle telecomunicazioni e infrastrutture in ambito ICT, si è preoccupato di trovare una soluzione per l’attivazione di eSIM (SIM integrate) direttamente da dispositivo.

Ericsson, infatti, introduce nel Gennaio 2020 un nuovo sistema di attivazione per le eSIM senza necessità di QRcode e completamente automatizzato così da facilitare la procedura ai clienti partendo dai modelli Samsung Z Flip e Samsung Galaxy S20.

L’Ericsson Secure Entitlement Server abilita la sottoscrizione ad abbonamenti di telefonia mobile su eSIM da smartphone senza utilizzare i QRcodes (soluzione attualmente in uso), mentre l’eSIM manager consente la gestione diretta e automatica del dispositivo e del relativo abbonamento.

Monica Zethzon, capo dell’area delle soluzioni per i servizi di comunicazione di Ericsson, dichiara:

Insieme a Samsung stiamo introducendo una soluzione unica e semplice per l’attivazione della sottoscrizione negli smartphones. Questo primo sistema, basato sull’ Ericsson Secure Entitlement Server ed Ericsson eSIM manager, è stato verificato su Samsung Galaxy S20 e Samsung Galaxy Z Flip. Ciò porta ad un’esperienza digitale superiore per i consumatori, mentre ai clienti consente di accedere a nuove opportunità di business e di risparmiare sui costi operazionali.

Con la diffusione delle SIM integrate (embedded SIMs) e l’abbandono delle SIM card fisiche sta avendo luogo una nuova rivoluzione nel mondo delle telecomunicazioni.

Con l’utilizzo delle eSIM i clienti potranno gestire o attivare i loro abbonamenti in pochi secondi sui dispositivi abilitati alle eSIM, per questi vantaggi ci si aspetta una diffusione rapida dei dispositivi predisposti alle eSIM, raggiungendo fino a miliardi di clienti nei prossimi anni.

In Italia per adesso solo TIM ha adottato ufficialmente le eSIM, ma successivamente si adegueranno anche Vodafone e WindTre.

offerte

Delle recenti statistiche ottenute dall’Ericsson ConsumerLab mostrano come la domanda per i servizi eSIM siano in continua crescita, dove il 94% degli intervistati sarebbe disposto a pagare anche costi extra per poter connettere più dispositivi al loro piano di abbonamenti corrente, mentre l’86% di loro confida nella possibilità di accedere ad iniziative ed offerte di tipo try and buy. 

Si ricorda che la disponibilità dei dispositivi Samsung abilitati alle eSIM potrebbe variare a seconda delle regioni e del server provider.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.