LexFoniaVodafone

Vodafone, fatturazione a 28 giorni: ecco come chiedere i rimborsi se non si è più clienti

Con la multa dell’Antitrust per condotte anticoncorrenziali e la sentenza del Cds che ha confermato la delibera dell’AGCOM, quello dei rimborsi per la fatturazione a 28 giorni è tornato ad essere un tema particolarmente seguito. Recentemente, Vodafone ha introdotto anche una pagina per la richiesta di rimborsi da parte di chi ha cessato di essere cliente.

Vodafone era stato il primo operatore a rendere disponibile un modulo per effettuare richiesta di restituzione dei giorni erosi, già a Luglio del 2019, in ottemperanza alla Delibera AGCOM 269/18/CONS.

I rimborsi potevano essere richiesti da tutti i clienti di rete fissa e convergenti che fossero stati impattati dalla fatturazione a 28 giorni.

Tuttavia, nella pagina non si faceva diretto riferimento ai clienti dell’operatore che, nel frattempo, avevano cessato di usufruire dei servizi di rete fissa o in convergenza. In questi casi, si invitava sempre a contattare direttamente l’operatore per conoscere ulteriori dettagli.

Adesso, però, la pagina dedicata alla richiesta di restituzione dei giorni erosi è stata sensibilmente modificata. In primo luogo, non è più presente un modulo completo da compilare ma occorre semplicemente inserire il numero di rete fissa su cui era stata applicata la fatturazione a 28 giorni e un telefono per un ricontatto telefonico.

In precedenza, infatti, veniva richiesto l’inserimento di dati come nome, cognome, codice cliente, numero di rete fissa e mail, autorizzando infine Vodafone al contatto telefonico richiesto.

Inoltre, in basso è presente un secondo link dedicato proprio ai clienti Vodafone attivi da prima del 5 Aprile 2018 che hanno cessato di usufruire del servizio dopo il 23 Giugno 2017.

Di seguito, la nuova pagina del modulo.

Cliccando sul link in basso a destra, si accede adesso a un’altra pagina (ecco il link diretto) con alcuni dettagli sulle modalità per richiedere il rimborso. Anche in questo caso non è presente nessun modulo, ma vengono semplicemente indicati i passi da seguire per effettuare la richiesta, a seconda delle diverse tipologie di clienti. Comune a tutti i casi è la richiesta tramite PEC o raccomandata.

Così, si può leggere che gli ex clienti Vodafone Privati possono richiedere il rimborso inviando una raccomandata con causale “rimborso fatturazione 28 giorni cliente disattivo” alla Casella Postale 190 – 10015 Ivrea, oppure una PEC a disdette@vodafone.pec.it indicando un numero di contatto, il codice cliente (disponibile nell’ultima fattura ricevuta) e il numero di telefono per il quale si desidera ricevere il rimborso.

Stesso discorso per gli ex clienti Vodafone Azienda, ma in questo caso la PEC sarà vodafoneomnitel@pocert.vodafone.it.

Infine, gli ex clienti TeleTu possono richiedere il rimborso inviando una raccomandata con causale “rimborso fatturazione 28 giorni clienti disattivo” a Servizio Clienti Casella Postale 1022 – 88046 San Pietro Lamentino (CZ). Anche in questo, andrà indicato il numero di contatto, il codice cliente e il numero di telefono per il quale si vuole ottenere il rimborso.

Si ringrazia Francesco per l’immagine.

Inoltre, come mostrato nell’immagine in alto, negli ultimi giorni Vodafone sta inviando un SMS ad alcuni clienti per informarli della possibilità di richiedere una ricarica omaggio su un numero Vodafone a loro scelta per la restituzione dei giorni erosi. Di seguito, il testo dell’SMS inviato:

“Da oggi puoi richiedere una ricarica omaggio su un numero Vodafone mobile a tua scelta per la restituzione dei giorni erosi durante il periodo di fatturazione a 28 giorni delle offerte di rete fissa. Richiedila subito alla pagina voda.it/fatturazionemensile”.

La pagina elencata è semplicemente quella descritta in precedenza, in cui occorre inserire il numero impattato e un secondo numero per essere contattati da Vodafone. È possibile che la proposta in questione, che consiste in una ricarica come rimborso per la fatturazione a 28 giorni, venga proposta ad alcuni clienti dopo aver effettivamente inserito i dati richiesti.

Si ringrazia Francesco per la segnalazione.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Articoli Correlati

Back to top button
Close