Netflix: a Dicembre 2019 Eolo operatore con velocità medie migliori, poi Vodafone e TIM


La nota piattaforma di streaming Netflix ha pubblicato in questi giorni il nuovo indice, di Dicembre 2019, della velocità degli operatori di rete fissa italiani nello streaming video. Al primo posto rimane Eolo, a cui seguono Vodafone e TIM.

Il Netflix ISP Speed Index è una misurazione che viene fatta su base mensile in tutti i paesi in cui la piattaforma di streaming è attiva, facendo così una fotografia delle performance in streaming dei vari operatori di rete fissa.

In dettaglio, come si legge sul sito ufficiale, l’Indice Netflix di velocità degli ISP misura il bitrate medio in megabit al secondo (Mbps) durante il “prime time” per i contenuti di Netflix resi disponibili in streaming agli abbonati con ciascun Internet Service Provider (ISP). Viene quindi misurata la velocità tramite tutti i dispositivi disponibili per gli utenti (per un numero limitato di dispositivi non è possibile calcolare i bitrate esatti).

Nell’indice vengono prese in considerazione solo le connessioni tramite rete fissa, mentre lo streaming tramite reti mobili è escluso dai rilevamenti.

Netflix velocità Dicembre 2019

Per quanto riguarda l’Italia, la misurazione di Netflix prende in considerazione i seguenti operatori di rete fissa (inteso come connessione cablata o anche tramite FWA wireless): TIM, Vodafone Italia, Vodafone TeleTu, Wind Tre, Fastweb, Tiscali, Eolo e Linkem.

Come è possibile notare, nel caso di Vodafone sono indicati in maniera separata sia Vodafone Italy che Vodafone TeleTu. Vodafone TeleTu dovrebbe indicare i clienti dell’ex TeleTu (ormai scomparso) diventato un marchio di Vodafone. Invece, l’indicazione Wind indica tutti i clienti di rete fissa ex Infostrada dell’operatore congiunto Wind Tre, che attualmente utilizza i brand commerciali Wind e 3 Italia.

La classifica per il mese di Dicembre 2019 vede confermato il trend degli ultimi mesi del 2019, che colloca in testa l’operatore FWA Eolo.

Infatti, l’operatore wireless ottiene valore medio di 4,39 Mbps, migliorando il punteggio del mese precedente, che si era attestato a 4,22 Mbps.

Eolo Netflix

Al secondo posto figura invece Vodafone TeleTu, che raggiunge una velocità media di 4,32 Mbps, con un miglioramento di due posizioni rispetto alla classifica del mese di Novembre 2019, dove il valore era di 4,10 Mbps.

Segue al terzo posto Telecom Italia (TIM), con una velocità media di 4,30 Mbps, anche qui in miglioramento rispetto alla precedente misurazione (4,10 Mbps).

Al quarto posto è invece presente Vodafone Italy, che a Dicembre 2019 ha avuto una velocità media di 4,25 Mbps, ma nonostante il miglioramento rispetto al valore del mese precedente (4,12 Mbps) perde due posizioni.

Fastweb occupa invece il quinto posto con un valore medio di 4,24 Mbps, migliorando il valore misurato a Novembre 2019, che era di 4,05 Mbps.

Wind Tre è invece in sesta posizione con una velocità media misurata in 4,18 Mbps, che migliora il risultato precedente (3,98 Mbps).

Al penultimo posto è presente Tiscali, che ottiene una velocità media di 3,98 Mbps, migliore di quanto fatto a Novembre 2019, ossia 3,80 Mbps. Chiude all’ultimo posto l’operatore wireless Linkem, che ottiene un punteggio di 3,41 Mbps, in leggero miglioramento rispetto a quello precedente (3,31 Mbps).

Netflix indice velocità

Come si può osservare dal grafico su base annuale, in generale c’è comunque una tendenza positiva di aumento delle velocità medie per tutti gli operatori che continua ininterrottamente ogni mese da Settembre 2019.

Netflix precisa che la velocità riportata nell’Indice di velocità degli ISP non rappresenta una misura della massima capacità di un operatore. Inoltre, non rispecchia la performance complessiva per altri servizi o dati trasmessi tramite la rete dei vari provider.

In ogni caso, una miglior prestazione durante lo streaming su Netflix significa generalmente una miglior qualità d’immagine, tempi di avvio più rapidi e minori interruzioni.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.