Offerte Sky di rete fissa: spuntano le prime ipotesi sulle tariffe con internet da casa


Come noto, Sky ha intenzione di estendere il suo business in Italia entrando nel mercato di rete fissa broadband. Con Maximo Ibarra già alla guida dell’azienda, il lancio delle prime offerte non si farà attendere ancora a lungo.

Sono state segnalate alla Redazione di MondoMobileWeb alcune ipotetiche tariffe di Sky spuntate in rete, con fibra fino a 1 Gigabit al secondo a partire da 29,90 euro al mese.

Una prima offerta potrebbe appunto prevedere connessione fino a 1 Gigabit al secondo con chiamate nazionali a consumo verso numeri fissi e mobili, al prezzo di 29,90 euro al mese, con un costo di attivazione di 79 euro.

Una seconda offerta potrebbe aggiungere a quella precedente le chiamate nazionali illimitate, sia verso fissi che verso mobili, al prezzo di 34,90 euro al mese, dunque 5 euro in più rispetto alla precedente, con il medesimo costo di attivazione di 79 euro.

Per finire, una terza offerta potrebbe prevedere anche un’altra opzione chiamata Ultra-WiFi, volta a massimizzare le prestazioni nelle abitazioni più grandi; in questo caso, il prezzo potrebbe essere di 37,90 euro al mese, con un contributo di attivazione di 108 euro.

Sky fisso

Si tratterebbe dunque di un’ipotetica offerta base con chiamate a consumo e di altre due che arricchiscono la formula della prima con delle opzioni aggiuntive che Sky potrebbe proporre anche in maniera separata: Voce Unlimited per le chiamate illimitate, Ultra-WiFi per massimizzare le prestazioni del WiFi nelle case più grandi e Internazionale1000 per ottenere 1000 minuti in Europa, USA e Canada.

In tal senso, Voce Unlimited e Internazionale1000 avrebbero un costo di 5 euro al mese con attivazione gratuita, mentre Ultra-WiFi avrebbe un costo di 3 euro al mese con Attivazione di 29 euro. Da qui il costo della terza offerta sopra presentata, a 37,90 euro al mese (29,90 euro di offerta base, più 5 euro di Voce Unlimited e 3 euro di Ultra-WiFi) con costo di attivazione di 108 euro (79 euro, più 29 euro per Ultra-WiFi).

Queste ipotetiche offerte potrebbero venire chiamate da Sky con i nomi Small, Medium e Large; Smart, Ultra e Ultra Plus; oppure Internet, Internet e Telefono e Internet, Telefono Ultra WiFi; o ancora Naviga, Naviga e Chiama, Naviga Plus e Chiama. Questi sono chiaramente solo alcuni esempi emersi.

Sempre secondo quanto segnalato, le offerte per la rete fissa di Sky potrebbero essere proposte e pubblicizzate senza vincoli di durata e senza costi accessori, con un router Sky per la connessione a internet.

Sky

A riguardo, si segnala che nel Regno Unito Sky utilizza tre modelli di router, vale a dire Sky Hub, Sky Q Hub e Sky Broadband Hub, obbligatori per utilizzare la connessione a internet. In altri termini, i clienti che non ne siano già in possesso devono necessariamente acquistare anche uno Sky Hub per la propria offerta di rete fissa.

Nei F.A.Q. di Sky Broadband in Regno Unito è infatti possibile leggere che lo Sky Hub permette all’azienda di fornire al cliente aggiornamenti costanti sulla velocità e sui dispositivi connessi, con la possibilità di effettuare dei controlli immediati in caso di problemi di rete. Non è escluso che anche in Italia venga lanciata un’app per controllare le informazioni del WiFi e personalizzare l’esperienza.

Sul fronte del dispositivo utilizzato per la connessione di rete, però, si ricorda che in Italia la delibera sul modem libero permette ai clienti di utilizzare anche altri dispositivi alternativi a quelli forniti dall’operatore di rete, purché rispettino i vincoli tecnici stabiliti. E presumibilmente anche Sky si dovrà adeguare.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori di telefonia mobile, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Sky rete fissa fisso Ibarra

Maximo Ibarra, CEO di Sky dal 1° Ottobre 2019.

Chiaramente, quanto fin qui segnalato costituisce esclusivamente una serie di ipotetiche tariffe e caratteristiche dell’offerta broadband di Sky in Italia, non ancora ufficializzate. Non è quindi da escludere che l’azienda possa fare il suo debutto con altre offerte, o solo con alcune di quelle citate. Inoltre, alla luce della strategia di business seguita da Sky nei suoi principali mercati, è possibile che l’azienda lanci sin da subito un’offerta convergente.

Si ricorda inoltre che, sebbene non sia stata ancora comunicata una data certa di lancio, in una conferenza di presentazione dei risultati finanziari di Comcast il CEO di Sky aveva reso noto che il piano dell’azienda prevede il lancio dei suoi servizi di rete fissa in Italia entro l’inizio dell’anno prossimo, grazie alla collaborazione con Open Fiber.

Intanto, a partire dal 1° Ottobre 2019, Maximo Ibarra ha iniziato a ricoprire la posizione di Amministratore Delegato di Sky Italia, affiancato da Simone Lo Nostro nel ruolo di Chief Commercial Officer. Ibarra, che vanta oltre 25 anni di esperienza proprio nel mondo delle telecomunicazioni, è stato Amministratore Delegato di Wind Telecomunicazioni fino al 2016, prima di guidare la joint venture Wind Tre nata dalla fusione tra CK Hutchison e VimpelCom.

Secondo le informazioni raccolte in questi mesi, Sky arriverà in Italia nel segmento fisso, mentre non è stato ancora fatto nessun riferimento al segmento mobile.

Rumors MondoMobileWeb. Senza ufficializzazioni da parte di Sky, la notizia è da ritenersi esclusivamente un’indiscrezione senza alcun valore informativo e commerciale. Sono solo esclusivamente indiscrezioni, che possono essere modificate se ci saranno variazioni da comunicare.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.