Digi Mobil: in Italia circa 227.000 clienti totali e ricavi in lieve contrazione


Digi Communications (Digi Mobil) ha reso noti i risultati finanziari del terzo trimestre 2019, che mostrano ricavi in crescita del 10,9% anno su anno, a quota 299,4 milioni di euro, e un EBITDA in aumento del 55,7%, a 127,5 milioni di euro. In totale, in tutti i suoi mercati in cui è attivo, il Gruppo ha raggiunto quota 15,8 milioni di clienti.

L’operatore è attivo nel settore delle telecomunicazioni in Romania (suo mercato domestico), Ungheria, Spagna e Italia.

Con riferimento al mercato italiano, questo viene presentato nei dati contabili con la dicitura “altro”, e non risulta quindi più accoppiato alla Spagna, in cui Digi è adesso attivo anche nel segmento fisso.

In Italia, secondo quanto riportato, i clienti sono circa 227.000, con un ARPU di 8,7 euro, in contrazione rispetto al valore dell’anno scorso (9,4 euro). I ricavi in Italia sono stati pari a 5,7 milioni di euro, anch’essi in lieve contrazione dell’1,7% rispetto all’anno precedente. Nel complesso, però, le nuove offerte hanno permesso di acquisire nuovi clienti, con un aumento del 12,4% rispetto all’anno scorso.

   
Digi Mobil

Un negozio Digi Mobil in Spagna.

Rispetto al resto dei Paesi in cui l’operatore è attivo, l’Italia è ancora il mercato più piccolo: la Romania porta al Gruppo ricavi complessivi per 190 milioni di euro, seguita dall’Ungheria con 53,1 milioni di euro (prevalentemente per servizi di rete fissa e TV via cavo) e Spagna, con 50 milioni di euro.

In termini di clienti di rete mobile, la Romania mostra circa 3,396 milioni di clienti, in lievissimo aumento, con un ARPU di 4,9 euro al mese, in crescita dell’11,4%. L’Ungheria dispone invece di appena 72.000 clienti di rete mobile (e 757.000 nel fisso), mentre la Spagna ha raggiunto quota 1,728 milioni di clienti di rete mobile, con un aumento del 42,5% rispetto all’anno scorso.

Si segnala a riguardo che una consistente flessione dell’ARPU sul mobile è stata registrata solo nel mercato italiano.

Conseguentemente alla sua dimensione, anche le spese operative di Digi in Italia sono inferiori rispetto agli altri mercati: quest’anno, il virtuale Digi Mobil ha mostrato spese operative per 17,5 milioni di euro, contro i 20,4 milioni del 2018, nello stesso periodo considerato. Tuttavia, su base trimestrale, il dato mostra un lieve aumento rispetto al terzo trimestre del 2018.

In Italia, Digi Mobil è un operatore mobile virtuale che opera su rete TIM, da Luglio 2019 fino in 4G, con una velocità massima di 100 Mbps in download e 50 Mbps in upload. Ad oggi, l’Italia è il solo mercato in cui Digi Communications non è attivo anche sul segmento fisso.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.