TlcReti e FrequenzeTim

Inwit: risultati finanziari in attesa del Progetto Daphne per l’integrazione con Vodafone Towers

Inwit ha presentato i risultati finanziari aggiornati al 30 Settembre 2019, che mostrano ricavi ed EBITDA in crescita del 2,9% e del 4,4% rispetto all’anno scorso, in vista dell’integrazione con Vodafone Towers.

L’azienda appartenente al Gruppo TIM mostra un utile netto di 108,4 milioni di euro, anch’esso in incremento, e un indebitamento finanziario netto pari a 730,9 milioni di euro. Nel complesso, Inwit sta vivendo una crescita diffusa, sebbene il confronto dei risultati con i periodi precedenti sia parzialmente ostacolato dall’introduzione dei nuovi principi contabili IFRS16 nell’anno in corso.

Con riferimento all’aumento dei ricavi sopra accennato, questo è da ricercare essenzialmente dai ricavi dal contratto di servizio con TIM S.p.A. e dai clienti terzi sulle torri oggetto di conferimento, a cui si aggiungono altri ricavi una tantum (detti one-off).

All’interno del calcolo dell’EBITDA vengono fatti confluire invece costi una tantum relativi al nuovo Progetto Daphne per l’integrazione con Vodafone Towers, per un totale di 2,4 milioni di euro. È proprio questo il nome dell’operazione volta a creare una nuova Inwit partecipata da Vodafone e TIM al 37,5% ciascuno, per condividere le infrastrutture di rete in occasione dello sviluppo del 5G.

Inwit Vodafone Daphne

Commentando i risultati oggi presentati, anche l’Amministratore Delegato Giovanni Ferigo ha citato l’operazione:

“I dati dei nove mesi del 2019 confermano per INWIT una performance industriale che continua a garantire la crescita della società. Inwit è stata fortemente impegnata, e continua ad esserlo, nel perfezionamento dell’accordo di partnership di lungo periodo con TIM e Vodafone che porterà a breve alla nascita del primo operatore infrastrutturale in Italia. Una realtà che avrà le risorse e le capacità per sostenere lo sviluppo del 5G e delle nuove tecnologie wireless, sostenendo i progetti di tutti i soggetti che operano nel settore e permettendo al Paese di confermare la leadership che si è conquistato in questi ultimi anni nella telefonia mobile”.

Sempre con riguardo all’operazione con Vodafone, recentemente le parti hanno comunicato l’intenzione di prorogare dal 31 Ottobre al 30 Novembre 2019 il termine convenzionale per acquisire la valutazione della Commissione Europea sulla natura “non concentrativa” della fusione.

Per il resto dell’anno, l’azienda si attende adesso una crescita della domanda dei servizi, in quanto gli operatori saranno costretti ad espandere la loro copertura 4G e a prepararsi al 5G con nuovi punti di accesso. Inoltre, anche gli operatori di reti radio come i provider di servizi IoT e di Public Safety stanno preparandosi ad entrare nel mercato grazie alla rivoluzione del 5G.

Inwit Vodafone Daphne

L’accordo tra TIM, Vodafone e Inwit è stato presentato ufficialmente il 26 Luglio 2019, in una conferenza stampa congiunta alla presenza degli Amministratori Delegati delle tre aziende.

Vodafone Italia scinderà le attività in una società chiamata Vodafone Towers, separata da Vodafone e successivamente acquisita attraverso cassa e azioni da Inwit. Nello specifico, Inwit pagherà 2,100 miliardi di euro a Vodafone tramite cassa e 360 milioni di euro in azioni, che permettono a Vodafone di entrare di fatto nella Newco con la stessa quota di TIM.

Le due società avranno dunque una quota identica e un controllo condiviso, ma potranno ridurre congiuntamente la quota fino al 25%. Anche il Consiglio di Amministrazione sarà composto da 5 membri nominati da TIM e 5 da Vodafone, oltre ad altri 3 consiglieri indipendenti.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Articoli Correlati

Back to top button
Close