Wind attiva il piano GigaWind1 a 3 euro al mese a chi viola le Condizioni Generali di Contratto


In questo periodo, alcuni clienti Wind che non hanno rispettato le norme previste dalle Condizioni Generali di Contratto stanno ricevendo un SMS informativo che avvisa della sostituzione della propria offerta con un piano tariffario a pagamento, denominato GigaWind1 al costo di 3 euro al mese.

Secondo alcune segnalazioni raccolte da MondoMobileWeb, infatti, alcuni clienti che possiedono in particolare alcune opzioni della gamma Call Your Country sono stati coinvolti da questa variazione forzata. Non è escluso che tale comportamento possa essere applicato anche a chi possiede opzioni di autoricarica come Pieno Wind o piani tariffari di autoricarica come BeWind.

Dunque, GigaWind1 è un piano tariffario che si attiva a chi non ha rispettato alcune condizioni contrattuali. Il cliente coinvolto potrà avere maggiori informazioni sulla questione chiamando il Servizio Clienti al numero 155.

Questo sostituzione in maniera unilaterale della propria offerta da parte dell’operatore è possibile poiché nelle Condizioni Generali di Contratto di Wind, nell’Articolo 6.1 denominato “Segnalazione di consumi anomali e sospensione del servizio”, vengono definiti i casi in cui l’operatore si può avvalere di questa misura.

   

Ecco il passaggio che consente la variazione unilaterale dell’offerta:

[…] In tale ipotesi Wind effettuerà le necessarie verifiche (compreso l’eventuale contatto con il Cliente) riservandosi la facoltà di sospendere il Servizio, totalmente o parzialmente. In tutti i casi di cui al presente articolo, WIND potrà, inoltre, comunicare la sostituzione del piano sottoscritto con altro di tipo diverso o la disattivazione dell’opzione relativa al traffico anomalo. Il Cliente avrà facoltà di recedere con effetto immediato senza applicazione di penali.

Secondo le attuali Condizioni Generali di Contratto di Wind, si presume un utilizzo personale del servizio se si rispettano i seguenti parametri:

  • traffico uscente giornaliero per SIM non superiore a 160 minuti e/o 200 SMS/MMS;
  • traffico uscente mensile per SIM non superiore a 1250 minuti e/o 2000 SMS/MMS;
  • traffico (minuti e/o SMS/MMS) uscente giornaliero/mensile per SIM indirizzato verso altri operatori non superiore al 60% del traffico uscente complessivo e comunque non superiore ad 50% del traffico vs mobile complessivo;
  • traffico (minuti e/o SMS/MMS) uscente giornaliero/mensile per SIM indirizzato verso un singolo operatore mobile diverso da WIND non superiore al 40% del traffico uscente complessivo e comunque non superiore ad 30% del traffico vs mobile complessivo;
  • traffico (minuti e/o SMS/MMS) uscente giornaliero/mensile per SIM indirizzato verso la propria rete di utenze WIND non sia superiore al 80% del traffico uscente complessivo;
  • traffico giornaliero uscente o entrante finalizzato ad autoricarica non superiore a due ore di conversazione ed a 50 SMS o MMS. Per i piani, opzioni o promozioni che prevedono traffico incluso illimitato voce e SMS/MMS senza soglie di minuti o di SMS/MMS,non si applicano i parametri 1, 2, 3, 4 e 5 di cui sopra e si presume personale l’utilizzo del Servizio che rispetta i seguenti parametri: 1. traffico giornaliero voce o sms uscente complessivo verso altri operatori non superiore al 60% del traffico totale voce o sms uscente; 2. rapporto tra traffico giornaliero voce o sms uscente verso altri operatori e traffico voce o sms entrante da altri operatori non superiore a 3 (tre); ferma restando l’assenza di alcun automatismo nell’applicazione delle cautele previste per il loro superamento.

Dunque, i clienti Wind coinvolti dalla variazione dell’offerta potrebbero aver violato uno di questi parametri, portando all’attivazione di GigaWind1.

Secondo quanto riporta il documento di Trasparenza Tariffaria reperibile online, l’offerta sostitutiva è stata introdotta a partire dal 22 Luglio 2019 e al costo di 3 euro al mese prevede solo un bundle di 1 Giga al mese di traffico dati in 4G, mentre chiamate ed SMS saranno tariffati a consumo, rispettivamente a 29 centesimi di euro al minuto senza scatto alla risposta e 29 centesimi di euro per ciascun messaggio.

Una volta terminato il Giga incluso nel piano, la navigazione verrà bloccata, restrizione che sarà rimossa entro 48 ore dal rinnovo dell’opzione. Inoltre, saranno inclusi i servizi di Segreteria Telefonica, SMS MyWind e SMS di ricevuta di ritorno.

Le chiamate alla Segreteria Telefonica dall’Italia hanno un costo di 12,40 centesimi di euro per chiamata. Per disattivare i trasferimenti basterà digitare ##004# e invio.

Il servizio SMS MyWind, che informa delle chiamate ricevute mentre il telefonino è spento, non raggiungibile o quando è occupato in un’altra conversazione, ha un costo di 82 centesimi di euro al mese. Il servizio potrà comunque essere disattivato o riattivato in qualsiasi momento nell’Area Clienti My Wind per SIM Ricaricabile o chiamando il 403020.

Il servizio di SMS di ricevuta di ritorno ha un costo di 29 centesimi di euro ad ogni SMS (solo se impostata sul proprio telefono). Per disattivarlo, è necessario impostare la funzione direttamente dal proprio telefono.

Come per le offerte Wind, anche in questo caso se alla data di rinnovo della tariffa il credito fosse insufficiente si potrà utilizzare un anticipo del traffico incluso nella propria offerta per due giorni fino alle ore 23:59 del giorno successivo al costo di 0,99 euro. Per evitare l’addebito di tale costo, il cliente può attivare l’offerta con Easy Pay che garantisce di avere credito sufficiente ad ogni rinnovo.

Anteprima MondoMobileWeb. Si ringraziano D., F. e S. per le segnalazioni.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.