Benedetto Levi, CEO di Iliad Italia, contro le rimodulazioni tariffarie degli altri


Benedetto Levi, CEO di Iliad Italia, oggi 16 Maggio 2019 ha deciso di scrivere un tweet, sul suo account personale, contro le modifiche unilaterali degli altri operatori di rete. Non è la prima volta che Benedetto Levi si rivolge ai suoi follower contro le rimodulazioni tariffarie, come nel caso sulla fatturazione ogni 4 settimane e altro.

Messaggio di Benedetto Levi su Twitter

Benedetto Levi scrive: “Puntuale come la primavera torna il tempo delle rimodulazioni per gli storici operatori telco: non ci si preoccupa degli utenti e questi ora dovranno pagare di più. É difficile fare la differenza, se non si è diversi.

Nel corso degli ultimi anni le rimodulazioni tariffarie dei principali operatori di telefonia mobile non hanno sosta. Ogni giorno molti consumatori possono rischiare di ricevere sms informativi che li informa che dopo 30 giorni il proprio prezzo mensile aumenterà. In una settimana Tim, Vodafone e Wind Tre hanno già informato alcuni loro clienti su nuove rimodulazioni tariffarie previste per questa estate.

Rimodulazione Vodafone: dal 15 Luglio 2019 aumentano alcune offerte di 1,98 euro al mese

   

Vodafone doppia rimodulazione: dal 15 Luglio 2019 aumenta anche il costo in caso di credito negativo

Rimodulazione TIM: dal 13 Giugno 2019 alcune offerte aumentano di 1,99 euro al mese

Telefonia Mobile: le rimodulazioni tariffarie degli operatori big non si fermano più

Rimodulazione Wind: aumenti, internet illimitato e autoricarica. Nuovo costo ricarica in ritardo

Tim, Vodafone e Wind: confronto nuovo costo per morosità a chi ricarica in ritardo

Wind: cambiano le Condizioni Generali del Contratto per roaming e consumi anomali

Wind propone in negozio 30 Giga gratis per 3 mesi ai clienti rimodulati di Giugno 2019

Rimodulazioni: dal 16 Giugno 2019 aumenti fino a 2 euro al mese su alcune offerte Wind Smart

Rimodulazione Tre: dal 16 Giugno 2019 aumenti fino a 3 euro su alcune offerte in cambio di 50 Giga

Il nuovo operatore iliad ha sempre promesso, dalla sua nascita, che le attuali offerte in commercio non cambieranno il prezzo in futuro. Anche all’interno del suo documento ufficiale “Condizioni Generali per la fornitura di servizi di telefonia mobile” nel punto 9, denominato anche “Modifiche Contrattuali“, l’operatore iliad ha specificato che l’operatore si riserva il diritto di apportare modifiche al contratto, con espressa esclusione di quelle relative alle offerte esplicitamente applicate “Per Sempre“.

Il giovane Amministratore Delegato, in alcune interviste, non ha infatti mascherato il suo disappunto nei confronti degli altri player del settore, che reputano le tariffe di Iliad deleterie per la concorrenza nelle telecomunicazioni mobili.

Per Benedetto Levi, accusare Iliad di aver scosso il mercato (provocando, qualcuno afferma, anche seri esuberi di risorse umane tra gli altri operatori) costituisce una prospettiva faziosa, una posizione comoda per i concorrenti, i quali non considerano che l’intensificarsi della concorrenza porta innovazione e investimenti, avvantaggiando tutti. Il numero uno di Iliad in Italia ritiene infatti che gli investimenti delle aziende sono e resteranno necessari per la creazione di nuovi posti di lavoro.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.