Primo trimestre 2019: gruppo Iliad torna a crescere. In Italia 472.000 nuovi utenti


In occasione del Capital Markets Day di oggi, 7 Maggio 2019, giornata ricca di novità per Iliad, sono stati pubblicati anche i risultati finanziari del primo trimestre del 2019. Il Gruppo sembra essere tornato a crescere nel mercato domestico, mentre in Italia, sono stati raggiunti i 3,3 milioni di utenti, con ben 472.000 nuove sottoscrizioni nel corso del primo trimestre dell’anno.

Per prima cosa, si nota un incremento dei ricavi del 7,7%, sostenuti dalle migliori performances nel segmento mobile e dai 150.000 nuovi clienti in fibra. I ricavi consolidati di Gruppo ammontano a quota 1,293 miliardi di euro; i ricavi italiani sono stati di 81 milioni di euro e i quelli totali in Francia hanno visto una crescita dell’1% circa.

In basso, alcuni dati tratti dal report di Iliad, in Italia e in Francia.

   

Nel documento ufficiale pubblicato oggi, l’azienda fa più volte riferimento al ritorno alla crescita nel  business domestico. Sul fisso, in Francia, Iliad ha adesso 1,1 milioni di utenti FTTH e una copertura in fibra ben più estesa rispetto all’anno scorso. Inoltre, secondo alcuni test di nPerf, l’azienda offre la fibra di miglior qualità in Francia. L’ARPU medio per il fisso è adesso pari a 32,50 euro, in crescita di 70 centesimi circa rispetto al trimestre precedente.

Per quanto concerne invece la rete mobile, i ricavi da servizi mobili in Francia sono incrementati del 2,3%, fino a 487 milioni di euro nel primo trimestre del 2019. Il traffico dati mobile è cresciuto del 26% anno su anno, fermandosi adesso a 11,6GB, mentre lo sviluppo della rete 4G e 4G+ ha continuato ad accelerare con quasi 1600 nuovi siti che sfruttando le frequenze 700 MHz.

Per finire, si evidenzia che grazie anche al lancio della nuova Freebox Delta, i ricavi generati dalla vendita di hardware sono incrementati del 30%. Tale crescita è però stata controbilanciata dal continuo calo di ricavi dalla vendita di dispositivi mobili, a causa della politica del Gruppo sulla vendita dei suoi smartphone.

A sinistra Xavier Niel, a destra Thomas Reynaud.
Fonte: la-croix.com

Passando al mercato italiano, come già accennato, Iliad ha raggiunto 472.000 nuovi clienti nel primo trimestre del 2019, superando i 3,3 milioni di utenti totali. Adesso, il 90% della popolazione italiana riconosce il brand Iliad e i suoi valori, rispetto al 12% registrato in occasione del lancio. Iliad conferma inoltre di disporre in Italia di 12 store, 170 corners e 700 Simbox in tutta la penisola.

I nuovi obiettivi di Gruppo per il business domestico sono particolarmente ambiziosi: nel fisso, Iliad ha intenzione di raggiungere il 25% del market share del segmento broadband, con 500.000 nuovi utenti FTTH ogni anno. Nel mobile, invece, l’azienda di Xavier Niel punterà sul rollout di 2000 nuovi siti e sul raggiungimento del 25% della quota di mercato.

Nel segmento B2B, in cui Iliad entrerà grazie a Jaguar Network, l’obiettivo è quello di raggiungere il 4% o 5% della quota di mercato entro il 2024, generando di conseguenza ricavi pari a circa 400 o 500 milioni di euro.

In Italia, invece, Iliad punta ad avere circa 3500 siti pronti entro la fine del 2019 e circa 10.000 o 12.000 entro il 2024, con ricavi pari a 1,5 miliardi di euro nel lungo periodo.

I target finanziari prevedono infine un ritorno alla crescita dei ricavi in Francia nel 2019 e un margine EBITDA superiore al  40% entro il 2020.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.