Osservatorio AGCOM: mercato di rete fissa in calo di 180 mila unità rispetto al precedente trimestre


I dati dell’Osservatorio sulle Comunicazioni, diffusi dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) in data odierna, 26 Aprile 2019, permettono di individuare l’andamento del mercato telefonico nel trimestre Ottobre-Dicembre 2018.

MondoMobileWeb, dopo aver fornito tutti i dettagli di rete mobile nell’approfondimento dedicato, andrà adesso più nello specifico sul mercato di rete fissa.

In un comunicato stampa di oggi, 26 Aprile 2019, l’AGCOM commenta i risultati ottenuti dall’Osservatorio sulle Comunicazioni N.1 2019, evidenziando come, a fine 2018, gli accessi complessivi della rete fissa si sono ridotti di circa 180 mila unità rispetto al trimestre precedente (-350mila unità rispetto a Dicembre 2017).

Inoltre, se a fine Dicembre 2014 quasi il 94% degli accessi alla rete fissa era in rame, dopo esattamente quattro anni, questi sono scesi al 58% con conseguente aumento delle tecnologie qualitativamente migliori, come FTTC (+5,9 milioni di unità), FTTH (+540 mila) e FWA (+ 700 mila), che hanno portato ad un incremento delle prestazioni della rete in termini di velocità di connessione: le linee con velocità inferiore ai 10 Mbit/s si sono ridotte dal 75% a fine 2014 a meno del 25% a fine 2018, mentre quelle con velocità pari o maggiore di 30 Mbit/s sono passate dal 3,7 al 45,1%.

   

Il quadro competitivo degli accessi di rete fissa, vede TIM in testa con il 43,9%, nonostante la perdita di circa 900 mila linee, mentre Vodafone si è confermato secondo operatore di rete fissa con il 15,8% delle linee, seguito da Wind Tre con il 13,2%, Fastweb (13%) altri (9,6%).

Secondo quanto affermato dall’Osservatorio, inoltre, gli accessi broadband hanno superato le 17 milioni di unità, con un aumento di 530 mila accessi in un anno, mentre, su base trimestrale, l’incremento è piuttosto contenuto con circa 70 mila accessi in più.

Le linee DSL sono diminuite di 2,27 milioni di unità su base annua, attestandosi su un
valore di 8,57 milioni, mentre gli accessi broadband con altre tecnologie aumentano di 2,80 milioni di unità, arrivando a rappresentare quasi il 50% delle linee a larga banda complessive con 8,50 milioni di unità a Dicembre 2018.

Gli accessi in fibra (FTTH) hanno raggiunto gli 850 mila accessi (+300 mila nell’anno), grazie in particolare alla crescita dei servizi offerti da Open Fiber, ed ai processi di migrazione verso soluzioni di accesso FTTH.

Nella rete mobile, si registra, su base annua, un aumento complessivo di 3,5 milioni di SIM, dovuto, secondo l’Osservatorio, alla crescita delle SIM Machine to Machine (M2M) salite di 4,8 milioni di unita, mentre quelle solo voce e voce+dati si sono ridotte di 1,3 milioni di unità.

ll quadro competitivo delle SIM complessive per operatore vede TIM ancora sul podio con il 30,7%, seguono Vodafone (29,2%) e Wind Tre (29,2%) che hanno perso rispettivamente l’1% e l’1,9%. Di contro iliad, nei primi sei mesi di attività in Italia, è riuscita a conquistare il 2,7% del mercato. Tuttavia, se si considerano unicamente le SIM human, escludendo le M2M, il nuovo operatore raggiunge il 3,4%, mentre Wind Tre, nonostante una quota in calo di 2,5 punti percentuali su base annua, rimane il principale operatore con il 32,8%.

Tra gli operatori virtuali, come SIM Human, Poste Mobile, pur arretrando leggermente di 0,8 punti percentuali, rimane il leader con il 46,8%, segue Fastweb con il 21,9% ed una crescita del 3,2%.

Prosegue anche la crescita della banda larga mobile: nell’ultimo trimestre dell’anno 2018 poco meno del 70% delle linee human ha effettuato traffico dati, con un consumo medio unitario di traffico dati pari a 4,27 Giga al mese in crescita del 55,6% rispetto a Dicembre 2017.

Presentati anche i risultati relativi al settore televisivo, postale, dell’editoria, l’utilizzo di internet e social network. 

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.