Vodafone: chiarezza sulle prossime rimodulazioni estive di rete fissa


Ci sono, per il momento, tre rimodulazioni tariffarie Vodafone, indipendenti l’una dall’altra, per alcuni suoi clienti di rete fissa: una il 7 Luglio 2019, un’altra il 23 Luglio 2019 ed un’altra l’1 Agosto 2019.

MondoMobileWeb ha deciso di fare chiarezza sulle rimodulazioni estive di rete fissa, dato che diversi consumatori pensano che ci sia una doppia modifica unilaterale in corso nel giro di poco tempo.

Attualmente, sono tre le rimodulazioni annunciate da Vodafone, ma non è escluso che siano previste altre modiche in futuro, dato che l’operatore può farlo secondo la normativa vigente, così come è possibile che queste tre siano le uniche rimodulazioni previste nel 2019.

In particolare, dal 7 Luglio 2019, i clienti Vodafone attivati dal 25 Marzo al 30 Novembre 2018 con i piani tariffari Internet Unlimited, Internet Unlimited +, Internet & TV Sport, Vodafone One o Vodafone One Pro TV avranno un aumento di 2,99 euro al mese, a partire dalla prima fattura emessa dopo il 7 Luglio 2019.

   

Sono esclusi, da questo aumento, i clienti Vodafone One Pro attivati dal 25 Marzo al 30 Novembre 2018 e tutti i clienti attivati prima del 25 Marzo 2018 o dopo il 30 Novembre 2018. I clienti impattati hanno ricevuto la comunicazione nel retro fattura dal 12 Marzo 2019.

Mentre, dal 23 Luglio 2019, i clienti Vodafone di rete fissa con un’offerta a marchio TeleTu subiranno una modifica unilaterale con un aumento di 2,99 euro al mese ad esclusione della Pubblica Amministrazione, piani “per sempre” e piani a consumo.

Infine, a partire dalla prima fattura emessa dopo il 1° Agosto 2019, i clienti attivati prima del 25 Marzo 2018 avranno un aumento variabile da 0,89 euro al mese a 2,99 euro al mese. Non si ancora conosce la lista, ma è possibile affermare che sono esclusi da questo aumento i clienti Friends and Family. I clienti impattati stanno ricevendo la comunicazione nel retro fattura già dal 4 Aprile 2019. Quindi è una modifica contrattuale che non va a cambiare il canone mensile delle offerte impattate dalle precedenti rimodulazioni.

Come sempre, in questi casi, l’operatore giustifica l’aumento con la motivazione che questi consentiranno di “continuare a investire sulla rete per offrire ai clienti la massima qualità”.

I clienti impattati dalle rimodulazione del 7 Luglio o dell’1 Agosto 2019, potranno attivare la promozione Extra 30 GIGA sulla SIM dati a loro abbinata, chiamata anche SIM Instant Activation.

La promozione offre 30 Giga al mese a tempo indeterminato, da utilizzare sia dentro che fuori casa. La promo non si attiverà in automatico, ma si potrà richiedere tramite una pagina dedicata (ecco il link diretto) dal 15 Aprile al 15 Ottobre 2019.

I clienti Vodafone, coinvolti dalle suddette rimodulazioni, sono già stati o saranno informati nella propria fattura tramite un avviso nella sezione dedicata alle comunicazioni. Fino all’ultimo giorno di validità delle precedenti condizioni, potranno recedere senza penali e costi di disattivazione scrivendo una lettera di recesso con la causale “Modifica delle Condizioni Contrattuali“.

Per recedere, il cliente impattato dalle rimodulazioni del 7 Luglio e 1 Agosto 2019 potrà scegliere diverse modalità: una raccomandata A/R al Servizio Clienti Vodafone con destinazione casella postale 190 10015 Ivrea (TO); scrivendo via PEC all’indirizzo disdette@vodafone.pec.it; parlando con un consulente del Servizio Clienti 190 oppure compilando l’apposito modulo nei Negozi Vodafone o su variazioni.vodafone.it.

Mentre, per i clienti impattati dalla rimodulazione del 23 Luglio 2019, il diritto di recesso può essere esercitato inviando una raccomandata A/R a TeleTu, casella postale 1022 88046 San Pietro Lametino (CZ) o via PEC all’indirizzo vodafoneomnitel@pocert.vodafone.it con la casuale “Modifica delle condizioni contrattuali“.

Se l’offerta tariffaria include tablet, smartphone, Mobile Wi-Fi, Vodafone TV o un costo di attivazione a rate, sarà possibile addebitare le eventuali rate residue in un’unica soluzione oppure con la stessa cadenza e con lo stesso metodo di pagamento indicati precedentemente. Per farlo, però, bisognerà comunicarlo nella richiesta di recesso.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.