Ericsson e sindacati: no a misure traumatiche per il 2019. Ma nessuna garanzia per le commesse di EXI


Ericsson Italia ha incontrato i sindacati per esporre l’andamento dell’azienda e le prospettive future, anche in termini occupazionali. Le maggiori incertezze sono legate all’età media dei dipendenti e alla newco EXI.

La situazione è stata descritta da Federico Rigoni, attuale CEO di Ericsson che lascerà presto l’azienda. Per Rigoni le sfide da affrontare sono numerose: i prezzi dei servizi offerti hanno subito una grave compressione e ci sono ancora incertezze sugli investimenti per il 5G, a causa delle risorse già impegnate per l’asta delle frequenze. Ma nonostante ciò, la domanda è in netta crescita ed Ericsson afferma di essere in grado di poterla intercettare in quanto leader mondiale del 5G.

Anche secondo i sindacati l’Italia potrà offrire grandi oppurtunità: viene citato infatti l’accordo sulla condivisione della rete 5G tra TIM e Vodafone, che potrebbe permettere a Ericsson di “posizionarsi solidamente”.

Ma l’azienda dovrà fare di tutto per valorizzare i suoi lavoratori: come si legge nel comunicato dei sindacati, Ericsson ha confermato infatti l’elevata età media del personale dipendente. Per le segreterie nazionali, “il ringiovanimento della forza lavoro passa attraverso l’assunzione dei giovani piuttosto che l’emarginazione dei più anziani”.

   

Ericsson

I sindacati hanno inoltre chiesto di “porre fine all’ostracismo legale reiterato nei confronti del personale reintegrato”, manifestando apertamente i loro dubbi in relazione all’andamento della newco EXI e alle sue commesse in scadenza.

L’Amministratore Delegato ha però promesso che Ericsson Italia non ricorrerà a misure traumatiche nel 2019, procedendo invece con il suo programma di formazione, che ha raggiunto le 23500 ore nel 2018, e puntando sulle assunzioni dei giovani.

Per EXI la situazione sembra invece più delicata, in quanto non sono state fornite garanzie, ma è stato solo affermato che l’azienda è impegnata in trattative per le commesse.

Al termine dell’incontro del 13 Marzo 2019, le segreterie e l’azienda hanno deciso di incontrarsi nuovamente con il nuovo Amministratore Delegato, al fine di discutere sugli eventuali sviluppi futuri.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.