Open Fiber: premio di PFI per il più grande finanziamento di un’azienda di telecomunicazioni nell’area EMEA


Open Fiber ha ricevuto il premio Telecomms Deal of the Year 2018 per via del finanziamento di 3,5 miliardi di euro ricevuto dal pool di banche internazionali per la costruzione della sua rete in fibra ottica.

La rivista PFI (Project Finance International), che assegna ogni anno il premio Telecomms Deal of the Year, ha sottolineato che quello ricevuto si configura come il più importante finanziamento per una società di telecomunicazioni nell’intera area EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa).

Come ricorda il comunicato stampa ufficiale dell’operatore, rilasciato oggi, 14 Febbraio 2019, l’operazione di finanziamento è stata sostenuta da importanti istituti di credito come European Investment Bank, Cassa Depositi e Prestiti, BNP Paribas, Unicredit, Banca IMI, Société Générale, ING Bank, UBI Banca e CaixaBank.

Open Fiber premio finanziamento

   

Mario Rossetti, direttore Amministrazione, Finanza e Controllo di Open Fiber, ha così commentato il premio ricevuto nel corso di una cerimonia che ha avuto luogo a Londra:

“Il riconoscimento di un’autorevole rivista come PFI conferma l’attenzione del mondo della finanza per il piano di Open Fiber, che punta a connettere con la più moderna tecnologia in fibra ottica oltre 20 milioni di unità immobiliari in Italia.”

Si ricorda che l’accordo è stato finalizzato dopo il via libera della Banca Europea degli Investimenti, che ha concesso da parte sua un finanziamento pari a circa 350 milioni di euro. Attraverso l’intero piano di finanziamento, Open Fiber, ha potuto iniziare a concretizzare il suo ambizioso piano industriale, che prevede la copertura di circa 20 milioni di unità immobiliare entro il 2023.

Ed è stato comunicato proprio in conclusione della terza giornata del Piano Nazionale Banda Ultralarga, tenutasi il 5 Febbraio 2019, che Open Fiber ha già previsto l’apertura di altri 2000 cantieri per il 2019, per una copertura di circa 1,3 milioni di utenze.

La realizzazione del piano industriale procede dunque grazie al finanziamento premiato da Project Finance International, la cui scadenza è a sette anni. Ma, come ripetuto al Ministero dello Sviluppo Economico, Open Fiber continua a necessitare del massimo appoggio delle Regioni e delle amministrazioni locali, oltre che di una continua sensibilizzazione rispetto al tema della connettività inclusiva, che si diffonda nelle scuole, nei centri per l’impiego e nelle piccole e medie imprese.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.