TIM Rete Fissa: agevolazioni alle popolazioni colpite dal terremoto nel catanese del 26 Dicembre 2018


Dopo il sisma di magnitudo 4.8 registrato nel catanese il giorno 26 Dicembre 2018, Tim ha deciso di intraprendere delle azioni di sostegno per tutte quelle persone colpite dal terremoto la cui linea fissa è stata danneggiata o compromessa.

Il sisma, percepito alle 03:19 di giorno 26 Dicembre 2018 ha interessato i seguenti comuni, che hanno subito danni strutturali: Zafferana Etnea, Viagrande, Trecastagni, Santa Venerina, Acireale, Aci Sant’Antonio, Aci Bonaccorsi, Milo, Aci Catena. I suddetti comuni sono considerati dall’Ordinanza n.599 del 28/12/18 della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile come maggiormente interessati allo stato di emergenza e per questo Tim ha deciso di intraprendere in queste zone una campagna di sostegno con agevolazioni per gli utenti di utenza fissa colpiti.

I fenomeni sismici che stanno interessando da tempo Catania e i paesi etnei hanno a che fare con l’attività vulcanica dell’Etna e, stando a quanto riportato dall’INGV, non sarebbero prevedibili in alcun modo. A causa dell’alta imprevedibilità di questi eventi è sempre consigliabile ai residenti in queste zone colpite dalle forti scosse di abbandonare temporaneamente tutte quelle abitazioni giudicate inagibili o la cui agibilità sia stata compromessa dall’attività sismica.

TIM terremoto

   

Gli utenti che risiedono nelle zone colpite dal sisma, hanno subito danni strutturali che ne hanno compromesso anche le linee telefoniche e per questo motivo Tim ha deciso volontariamente di sospendere la fatturazione per tutte quelle linee che sono rimaste silenti dal momento del sisma in poi. Vi sono inoltre tutta una serie di agevolazioni che permetteranno agli utenti colpiti dal sisma di migrare temporaneamente le proprie utenze telefoniche fisse, richiedere un trasferimento di chiamata ad altre abitazioni o cessare il proprio abbonamento per l’abbandono dell’abitazione interessata.

La fatturazione della linea telefonica fissa Tim è stata sospesa per tutti gli utenti che non hanno ancora registrato del traffico in uscita da queste linee telefoniche, di fatto accertandone lo stato di malfunzionamento. Per tutte quelle bollette che invece sono già state emesse è stata disposta una dilazione fino al 31 Luglio 2019.

La campagna di Tim a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma si estende anche ad una serie di richieste, che possono essere effettuate dagli utenti che risiedono nelle zone interessate. Nelle zone di Zafferana Etnea, Viagrande, Trecastagni, Santa Venerina, Acireale, Aci Sant’Antonio, Aci Bonaccorsi, Milo, Aci Catena infatti sarà possibile richiedere il trasloco o la cessazione della linea, il subentro, il trasferimento di chiamata dalle abitazioni in agibili o anche la sospensione tecnica del servizio di fonia fino alla riabilitazione delle case inagibili.

Tutte queste richieste potranno essere effettuate dagli utenti di linea fissa Tim chiamando il servizio clienti al numero 187.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.