Roaming UE: Fastweb applica tariffe in deroga rispetto al Roaming Like at Home. In più include la Svizzera


Anche Fastweb modifica le condizioni delle sue offerte in Roaming all’interno dei Paesi dell’Unione Europea, adeguandosi però in deroga rispetto all’aggiornamento annuale del 1° Gennaio 2019 del regolamento Roaming Like at Home.

L’AGCOM, con una delibera n. 291/18/CONS pubblicata il 17 Luglio 2018, ha autorizzato Fastweb ad applicare un sovrapprezzo ai servizi di roaming secondo le norme europee introdotte negli ultimi anni.

L’operatore virtuale ha così deciso di scaglionare le offerte a seconda del bundle previsto. Nello specifico, se l’offerta prevede fino a 500 minuti e 500 SMS, senza traffico dati, allora tutti i minuti e gli SMS saranno inclusi per il roaming in Unione Europea e Svizzera. La tariffa extrasoglia a consumo in roaming UE e Svizzera sarà sempre di 5 centesimi di euro al minuto per le chiamate e 5 centesimi per singolo SMS.

In caso di offerte con minuti ed SMS che superino le 500 unità (ma che non siano illimitati), per il roaming UE saranno disponibili 500 minuti e 500 SMS, mentre a consumo si pagheranno 2,93 centesimi di euro fino al raggiungimento della soglia domestica dell’offerta, e poi 5 centesimi al minuto come nel caso precedente.

Discorso simile per gli SMS: 1,22 centesimi di euro ciascuno prima di raggiungere il plafond, e successivamente 5 centesimi ciascuno.

   

Per le offerte con minuti ed SMS illimitati, invece, in roaming restano disponibili 500 minuti e 500 SMS ma la tariffa extrasoglia a consumo è di 2,93 centesimi di euro al minuto e 1,22 centesimi di euro per singolo SMS.

Fastweb roaming

Per quanto concerne invece il traffico dati, Fastweb ha deciso che nelle offerte con meno di 1 Giga l’intero volume sarà incluso, e la tariffa a consumo sarà di 0,549 centesimi di euro per singolo megabyte, mentre nel caso di offerte con oltre 1 Giga di traffico disponibile, il traffico in roaming sarà di massimo 1 Giga e non potrà comunque superare tale valore. La tariffa a consumo sarà invece la medesima.

Riassumendo, dunque, se l’offerta domestica non raggiunge 1 Gigabyte di traffico incluso, allora l’intero ammontare sarà disponibile all’estero. Se invece l’offerta dispone di più di 1 Giga di traffico incluso, allora si potrà avere fino a 1 Giga di traffico all’estero.

Si segnala che è disponibile una pagina dedicata del sito ufficiale di Fastweb in cui selezionare la categoria della propria offerta e l’area geografica specifica per dettagli sul roaming. Tali tariffe sono valide fino al 31 Gennaio 2019, salvo proroghe.

In più FastWeb ha deciso di applicare queste condizioni tariffarie, come aveva fatto già passato, anche per chi utilizza il numero mobile dalla Svizzera, paese non incluso nei Paesi dell’Unione Europea.

Le stesse regole e gli stessi vincoli fin qui esposti valgono anche per le offerte con Partita IVA: in questi casi, a cambiare leggermente sono solo le tariffe a consumo per il traffico dati, fissate a 0,45 centesimi di euro per singolo megabyte.

Il regolamento Europeo 2016/2286 del 15 Giugno 2017 prevede che dal 1° Gennaio 2019 venga utilizzato un bundle dati più ampio, che verrà ancora esteso, anno per anno, fino al 2022. Così facendo, sarà possibile utilizzare più traffico dati senza pagare tariffe extrasoglia a consumo.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.