L’Autorità per le telecomunicazioni del Qatar assegna le frequenze per lo sviluppo commerciale del 5G


La Qatar’s Communications Regulatory Authority (CRA) ha recentemente approvato delle modifiche per il rollout del 5G, affidando le licenze agli operatori Ooredoo e Vodafone Qatar.

Ad entrambi gli operatori sono stati assegnati 100 Megahertz nella banda 3,5-3,8 Ghz, per lo sviluppo commerciale dei primi servizi 5G. Così facendo, secondo la testata RCRWireless, Vodafone Qatar e Ooredoo saranno posti nelle condizioni di eseguire il rollout della nuova tecnologia di quinta generazione entro la fine del 2020 in tutte le zone più densamente popolate del Paese, incluse le strade e autostrade principali.

Inoltre, in occasione della Coppa del Mondo FIFA del 2022, si lavorerà per coprire anche le zone prossime agli stadi.

Il Ministro dei Trasporti e delle Comunicazioni, Jassim Seif Ahmed al-Sulaiti, ha ribadito però l’importanza degli obblighi in capo alle aziende del Paese, che dovranno continuare a investire nei network 2G, 3G e 4G, così da garantire massimi benefici ai clienti e all’intero settore, rendendolo più competitivo e innovativo.

   
QATAR 5G

Il centro della capitale del Qatar, Doha, teatro delle sperimentazioni 5G.

Lo Stato del Qatar è sempre stato interessato alla rete di nuova generazione. Risale alla primavera del 2018 la notizia secondo cui il primo network 5G al mondo disponibile per la commercializzazione sarebbe stato lanciato in Qatar proprio da Ooredoo. L’operatore definiva infatti il suo servizio 5G Supernet come il primo esempio di rete 5G.

L’operatore ha iniziato a concentrarsi sul 5G già dal 2016, con test e sperimentazioni dedicate, prima di firmare un’importante partnership con ZTE. Gli sforzi di Ooredoo si sono concentrati, fino ad ora, nella capitale Doha e nella zona vicina all’Aeroporto Internazionale Hamad. Ma è già stata promessa l’estensione delle sperimentazioni ad altre aree del Qatar.

Vodafone Qatar, invece, aveva annunciato l’attivazione del suo network 5G nel Paese nel mese di Agosto del 2018, con lo scopo di abilitare numerosi servizi come le auto a guida autonoma. Poco dopo il lancio, è stata annunciata la prima connessione tra Gulf Bridge International e il Qatar Science and Technology Park per mezzo della rete 5G.

Anche il CRA, l’Autorità regolatrice, ha commentato la notizia dell’assegnazione delle frequenze. Secondo il Presidente, Mohamed Ali al-Mannai, gli sforzi dell’Autorità potranno semplificare il lungo processo di introduzione della nuova tecnologia all’interno del Paese, rendendo il Qatar una delle prime nazioni al mondo in grado di lanciare commercialmente dei servizi basati sul 5G.

Tale visione si interseca perfettamente in un quadro tracciato dalla Qatar National Vision 2030, un programma con obiettivi a lungo termine che prevede, tra le altre cose, lo sviluppo sostenibile del settore ICT.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.