Il primo smart hub Li-Fi al mondo è presente a Catania, all’Innovation Hub&Lab di Enel


La città di Catania si fa portavoce del progresso nelle tecnologie di trasmissione Internet, con la creazione del primo hub Li-Fi al mondo.

La tecnologia Li-Fi, termine coniato nel 2011 da Harald Haas durante una conferenza TEDtalk, permette la trasmissione di dati tramite frequenze ottiche, diverse da quelle radio dello standard Wi-Fi. La trasmissione di dati e della posizione avviene, nella tecnologia Li-Fi, attraverso la luce di un LED, che veicola questi dati grazie alle frequenze ottiche.

Questa innovazione nelle tecnologie di trasmissione dati permetterà una connessione con una maggiore sicurezza, data la natura non permeabile della luce attraverso le pareti, con dei trasferimenti che funzionano in modo locale e non centralizzato.

Vi è inoltre una maggiore velocità di trasferimento, data appunto dalla velocità della luce, rispetto a quella sonora delle onde radio, che inoltre non verrà influenzata da interferenze di carattere elettromagnetico. Questo potrà assicurare connessioni stabili in ambienti fortemente influenzati da interferenze come ospedali, aerei e zone ad alta concentrazione di onde elettromagnetiche.

La tecnologia Li-Fi è attualmente in sviluppo in tutto il mondo da start-up e compagnie interessate ai risvolti che questo nuovo metodo potrà avere nella diffusione dell’IoT (Internet of Things), e la città italiana di Catania può vantare la presenza del primo smart hub al mondo dotato di connessione Li-Fi.

All’interno dell’Innovation Hub&Lab Enel di Passo Martino a Catania, è infatti presente il corner di To Be, start-up italiana che grazie alla collaborazione con Enel a fornire lo spazio dedicato, ha interpretato un corner point con venti punti luce smart, in grado di inviare e ricevere informazioni via un’app apposita.

In occasione dell’inaugurazione,il CEO di To Be Francesco Paolo Russo ha dichiarato, in merito alle potenzialità di questa innovazione nelle reti d’accesso e fruizione dell’IoT:

“l’impatto della tecnologia Li-Fi è stimato crescere a un tasso annuo del 55,4% tra il 2018 e il 2023”

illustrando così ai potenziali investitori di come questa tecnologia, ancora in fase di sviluppo prima della commercializzazione, abbia le potenzialità per rivoluzionare il mondo delle Smart City e delle nuove abitazioni sempre più connesse al mondo digitale del web.

I prototipi su cui sta lavorando To Be sono ancora nella fase embrionale della progettazione e vengono utilizzati come demo illustrativa per le potenzialità di questa nuova tecnologia ottica di trasmissione dati.

La prima città che punta invece, entro il 2021, a costruire un’intera area dedicata alla tecnologia Li-Fi è Dubai, che in occasione di Expo 2020 sta investendo per ricoprire la carica di prima Smart City al mondo connessa tramite diodi di trasmissione dati. L’esposizione universale sarà teatro dell’inaugurazione della prima vasta area interconnessa alla rete tramite diodi trasmettitori dedicati e porrà le basi per le dimostrazioni applicative di questa nuova tecnologia in una scala più ampia, inserita nel contesto cittadino delle infrastrutture e dei mezzi.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.