TlcTim

Tim: Luigi Gubitosi è ufficialmente il nuovo Amministratore Delegato. Ecco il suo profilo

Il Consiglio di Amministrazione di Tim, tenutosi alle 17:30 di oggi 18 Novembre 2018 e conclusosi pochi minuti fa, ha finalmente espresso il nome definitivo del nuovo Amministratore Delegato e Direttore Generale di Tim, che subentra cosi ad Amosh Genish. Inizia l’era Gubitosi.

Luigi Gubitosi, nuovo AD di Tim.

Il profilo del nuovo direttore generale e AD di Tim, coincide dunque con uno degli attuali Commissari Straordinari della compagnia aerea Alitalia, Gubitosi, che tra l’altro, faceva già parte del Cda del colosso delle tlc, dallo scorso 7 Maggio 2018.

Luigi Gubitosi nato a Napoli il 22 Maggio del 1961, oltre alla laurea in legge, ottenuta presso l’Università Federico II dello stesso capoluogo campano, ha anche studiato alla scuola di Economia e Scienze Politiche di Londra e conseguito un master in Business Administration all’INSEAD di Fontainebleau in Francia.

Dal punto di vista professionale, ha nel tempo ricoperto diversi incarichi di spicco per importanti aziende del panorama internazionale come Fiat, Wind Telecomunicazioni e Alitalia.

Per Fiat è stato responsabile Tesoreria di Gruppo, vicepresidente e direttore finanziario, ma anche presidente del Cda di Fiat Partecipazioni e membro del consiglio di amministrazione di Fiat Auto, Ferrari, Iveco, Magneti Marelli e non solo.

Tra i tanti incarichi, anche quello di membro del Comitato organizzatore delle Olimpiadi degli scacchi di Torino del 2006 e di Country manager e Responsabile del Corporate Investment Banking della Bank of America per l’Italia, ricoperto dal Dicembre 2011.

Dal Luglio 2012 è stato il successore di Lorenza Lei nel ruolo di direttore generale della Radiotelevisione Italiana S.p.A. (RAI), dal 2015 ricoperto poi da Antonio Campo Dall’Orto. Dal mese di Maggio dell’anno scorso è stato invece nominato, insieme a Laghi e Paleari, Commissario Straordinario di Alitalia.

Nel Maggio 2018 è entrato a far parte del Consiglio di Amministrazione di Tim, per Elliott, e solo 6 mesi dopo, si appresta ad assumere il ruolo che fino al 13 Novembre 2018, quando la maggioranza del Cda ha votato in favore della sua rimozione,  è stato assunto da Amos Genish.

Attualmente è anche professore all’Università privata LUISS Guido Carli di Roma, nel corso avanzato di Finanza Aziendale.

Ecco il comunicato stampa ufficiale dell’azienda:

Il Consiglio di Amministrazione di TIM si è riunito oggi sotto la presidenza di Fulvio Conti e – condivisa la raccomandazione del Comitato Nomine e Remunerazione – ha proceduto a nominare Luigi Gubitosi Amministratore Delegato e Direttore Generale, conferendogli deleghe esecutive.

Con decisione assunta a maggioranza è stato confermato l’assetto delle deleghe in essere:
– al Presidente le attribuzioni da legge, Statuto e documenti di autodisciplina;
– all’Amministratore Delegato, in sintesi, tutti i poteri necessari per compiere gli atti pertinenti all’attività sociale, ad eccezione dei poteri riservati per legge e Statuto al Consiglio di Amministrazione;
– al Responsabile di Security Stefano Grassi, la delega temporanea in qualità di Delegato alla Sicurezza.

Luigi Gubitosi riceverà un trattamento economico corrispondente a quello già attribuito al suo predecessore, dunque in linea con la politica di remunerazione della Società. A seguito della nomina quale Amministratore Delegato e Direttore Generale Luigi Gubitosi si qualifica come Amministratore Esecutivo (non indipendente) ed esce dal Comitato per il controllo e i rischi; alla data odierna, Luigi Gubitosi non possiede azioni di Telecom Italia S.p.A.

Confermato dunque il nome che ormai da qualche ora circolava presso le principali agenzie di stampa del paese, quello di Luigi Gubitosi, che ha scalzato quindi Alfredo Altavilla, ex braccio destro di Sergio Marchionne, inizialmente favorito dai pronostici. Il motivo principale sarebbe da ricercarsi nella scarsa esperienza nel mondo delle telecomunicazioni di quest’ultimo.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Articoli Correlati

Back to top button
Close