Iliad nei Social saluta i costi nascosti con un manifesto funebre satirico


Nella giornata di ieri 21 Settembre 2018 il nuovo operatore di telefonia mobile Iliad, che sta investendo in Italia anche per le frequenze 5G, ha deciso di salutare in maniera originale, su suoi canali social ufficiali (Instagram, Facebook e Twitter), il costo nascosto delle tariffe telefoniche a consumo.

Il manifesto funebre satirico, nato ovviamente per scopo commerciale, vuole ricordare che tutte le offerte tariffarie di Iliad non prevedono costi aggiuntivi, rispetto al costo mensile dell’offerta attivata. Nei canali social Iliad si rivolge direttamente a Taffo, una famosa agenzia funebre romana.

In tutte le offerte attuali e non più in commercio di Iliad sono inclusi, senza costi aggiuntivi, anche i seguenti servizi accessori: Segreteria telefonica (al numero 401), Mi richiami (se la Segreteria Telefonica è attiva), Hotspot, Controllo Credito Residuo (numero gratuito 400), Segreteria visiva, Visualizza numero chiamante, Avviso di chiamata (se il numero è occupato), Controllo consumi, Blocco numeri nascosti, Chiamate rapide, Filtro chiamate e SMS, inoltro verso segreteria telefonica all’estero, SOS Ricarica.

Sono invece esclusi gli SMS premium e servizi a sovrapprezzo. La tariffa per il trasferimento di chiamata è di 5 centesimi di euro al minuto con tariffazione a scatti di 1 centesimo per i primi 18 secondi, poi 1 centesimo di euro ogni 12 secondi. Iliad specifica che ha inserito, per questa offerta tariffaria, il pagamento del trasferimento di chiamata al fine di limitare frodi sull’utilizzo delle numerazioni dei reali intestatari. I clienti Iliad, che hanno attivato la prima offerta a 5,99 euro al mese, il trasferimento di chiamata è gratuito.

Il trasferimento di chiamata verso la segreteria telefonica con qualsiasi tariffa è sempre gratuito.

Iliad non prevede una tariffa base solo a consumo dove si può attivare o disattivare un’opzione tariffaria con bundle di minuti, sms e dati, ma prevede direttamente una tariffa flat con canone mensile. Un pò come succede da anni con l’operatore virtuale PosteMobile, che include l’eventuale pacchetto di minuti, sms e dati direttamente nella tariffa.

In caso di credito insufficiente nella data di effettivo rinnovo, il cliente Iliad potrà generare traffico in uscita con il piano tariffario base nazionale a consumo attualmente previsto in tutte le offerte Iliad in commercio, che prevede un costo di 28 centesimi di euro per ogni minuto di conversazione, sia verso rete fissa che rete mobile, 28 centesimi di euro per ogni SMS e 90 centesimi di euro ogni 100 Megabyte di internet, che corrispondono a 9 euro per ogni Giga utilizzato.Il costo di ogni MMS, non incluso nell’offerta, è di 49 centesimi di euro ciascuno.

Il piano tariffario a consumo si applica quindi solo se non c’è credito insufficiente per pagare il rinnovo del canone mensile anticipato dell’offerta tariffaria ricaricabile scelta. Nel momento in cui il cliente Iliad ricaricherà dell’importo sufficiente, l’offerta si rinnoverà e avrà come nuova data di scadenza un mese effettivo dall’ultimo rinnovo.

Il piano tariffario a consumo si può applicare anche in caso di extrasoglia dei minuti e degli sms del bundle previsto, ma fino ad ora non è possibile in quanto le attuali offerte in commercio prevedono minuti e sms illimitati.

E’ giusto ricordare che non sono previsti canoni aggiuntivi per utilizzare il piano tariffario base a consumo (rispetto quello che succede con alcune tariffe a consumo degli altri operatori nazionali).

In caso di superamento della soglia dati in Italia, previo consenso dell’utente, si applica la tariffa base senza rallentamento della velocità di internet. Nella sezione “Le mie opzioni” della propria area clienti Iliad (iliad.it/account), è presente una nuova voce denominata “Sblocco connessione dati oltre il traffico incluso nel forfait” impostata su “Non attivo” di default. Questo significa che una volta terminati i GB inclusi nella propria offerta, la connessione verrà automaticamente bloccata senza la tariffazione a consumo.

Iliad può sospendere i servizi in caso di uso della SIM da parte dell’Utente che risulti fraudolento o illecito (anche con riferimento ad un livello anomalo o sproporzionato di traffico in relazione alle abitudini, alle caratteristiche o alla natura dell’Utente), o che comunque produca un danno o pregiudizio, di qualsiasi natura e tipologia, alla rete di iliad o dei suoi operatori partner.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.