Open Fiber: nuovi cantieri in circa 500 comuni appartenenti alle aree dei bandi Infratel


OpenFiber ha annunciato l’apertura di nuovi cantieri in circa cinquecento comuni appartenenti alle aree dei bandi Infratel.

Con un comunicato stampa, l’azienda scrive di un traguardo simbolico e significativo per dei territori, prevalentemente piccoli centri urbani e borghi, in cui il divario digitale è particolarmente sofferto, nonostante l’elevata densità demografica.

Si ricorda infatti che Open Fiber si è aggiudicata i primi due bandi Infratel per realizzare un’infrastruttura in fibra ottica in ben 16 Regioni italiane e nella Provincia Autonoma di Trento. In questi particolari territori, definiti a fallimento di mercato, la rete sarà pubblica e gestita in connessione da Open Fiber per 20 anni.

Si tratta evidentemente di un progetto enorme: il primo bando Infratel coinvolge circa 3000 comuni in Abruzzo, Molise, Emilia Romagna, Lombardia, Toscana e Veneto. Il secondo bando si concentra invece su circa 3.700 Comuni in Basilicata, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Provincia Autonoma di Trento, Sicilia, Umbria e Valle d’Aosta.

   

Open Fiber Cantieri Infratel

Si stima che verranno coinvolti quasi 14 milioni di cittadini, oltre 9 milioni di unità immobiliari e circa 500.000 sedi di aziende o della pubblica amministrazione.

Nel suo comunicato ufficiale OpenFiber ha anche brevemente raccontato l’avanzamento dei lavori in tutta la Penisola. Nell’Italia settentrionale, i cantieri sono già partiti e presto la banda ultra larga riuscirà a raggiungere comuni di alta montagna o situati in zone non facilmente accessibili.

Nel Centro Italia, invece, la fibra ottica di Open Fiber raggiungerà anche le piccole isole come Capraia e il piccolo borgo di Montefalco. Nel Sud Italia invece sono stati aperti dei cantieri nelle isole Eolie e ad Ischia, mentre a tirare la volata, come afferma il comunicato, è la Sicilia, con cantieri avviati in 50 comuni.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.