Tech

Zte subisce un tracollo dopo la multa degli USA

L’azienda ZTE, la realtà cinese che progetta e produce dispositivi e sistemi di telecomunicazioni, ha subito, pochissimi giorni fa, un tracollo economico dopo aver vissuto un periodo travagliato a causa della sanzione inflitta dagli USA.

Il quotidiano “Il Sole 24 Ore” di pochi giorni fa, 14 Giugno 2018, ha evidenziato che il colosso ZTE è crollato dopo la multa di un miliardo di dollari richiesta dagli Stati Uniti.

Si ricorda ai nostri lettori cosa era accaduto. Dopo la diatriba internazionale tra Stati Uniti e Cina, posta in essere a causa del mancato rispetto da parte di ZTE dell’embargo vigente, gli Stati Uniti hanno risposto con un divieto imposto alle aziende americane di vendere forniture tecnologiche a ZTE. Corroborato a tale divieto gli Stati Uniti hanno sancito ZTE con una multa molto esosa di circa 890 milioni di dollari e hanno imposto il licenziamento di quattro dirigenti oltreché sanzioni per diversi lavoratori.

Dopo vari fasi atte a creare un dialogo tra le parti, ZTE è ritornata alla sua attività previo pagamento di una multa di 1 miliardo di dollari, un deposito di 400 milioni di dollari, in un fondo che funzionerà da assicurazione contro eventuali nuove infrazioni, e una serie di sostituzioni nel top management e nel Cda, nonché dell’organizzazione aziendale.

Superate le fasi di accordo e pagamento, il 13 Giugno 2018, ZTE ha, però, subito un tracollo. Il secondo produttore cinese di apparecchiature per le telecomunicazioni, infatti, ha vissuto inizialmente un calo del 42%, proprio da quando gli Stati Uniti hanno imposto le loro direttive, per poi vivere una sorta di “mercoledì nero”. Nella giornata del 13 Giugno 2018, infatti, le quotazioni sul listino di Shenzhen sono scese dell’oltre 10% nel corso di talune contrattazioni.

È accaduto, dunque, che il pagamento di 1,4 miliardi di dollari e il cambio di gestione e di amministrazione hanno creato probabilmente qualche confusione e non pochi problemi. Gli investitori si dichiarano preoccupati per tali nuovi orientamenti, mentre a navigare su acque più floride è sicuramente Huawei Technologies Co, che continua a guadagnare quote di mercato.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Continua a leggere

Back to top button
Close