CEBIT 2018: Huawei presenta Smart Airport 2.0 Solution, il nuovo modo di concepire l’aeroporto


Al CeBIT 2018, la prestigiosa fiera in ambito ICT che si svolge ogni anno ad Hannover (Germania),  Huawei ha presentato Smart Airport 2.0 Solution, il progetto evolutivo di Smart Airport 1.0, che mira all’efficienza e al potenziamento dei servizi offerti negli aeroporti.

Col nuovo Smart Airport 2.0 Solution, la nota azienda cinese vuole proporre un sistema di interazione e collegamento tra i servizi di videosorveglianza, Big Data, Intelligenza Artificiale (AI), e l’Internet delle Cose (IoT). Tutto questo per rendere più confortevole l’esperienza dei passeggeri, incrementare i livelli di sicurezza degli aeroporti, migliorarne la mobilità all’interno, e velocizzare e smaltire più rapidamente svariate operazioni aeroportuali.

In un momento storico come questo, in cui si sta registrando un incremento rapido e notevole in termini di flussi di viaggiatori civili e di guadagno per le compagnie aeree – un settore destinato a crescere ancora, secondo gli studi statistici dell’International Air Transport Association (IATA) – è necessario rispondere con infrastrutture e servizi dell’industria ICT sempre più smart, efficienti ed affidabili negli aeroporti.

Uno degli obiettivi principali è quello di garantire ai passeggeri un’esperienza di viaggio quanto più piacevole nel corso della loro permanenza in aeroporto: dal loro arrivo, al check-in, ai controlli di sicurezza, all’attesa, al transfer, fino al ritiro bagagli. Ad esempio, col sistema di riconoscimento facciale previsto da Smart Airport 2.0, i passeggeri possono passare dai controlli al boarding mostrando solo il proprio volto: così, tutte le informazioni di viaggio verranno automaticamente visualizzate al videoterminale. Inoltre, con le tecnologie IoT, è possibile  per il passeggero controllare lo status dei propri bagagli, evitandone la perdita; e grazie a una sofisticata rete WiFi, gli addetti ai lavori potranno raccogliere informazioni e statistiche inerenti ai tempi di attesa e possibili gap, con l’obiettivo di migliorare i servizi offerti. Infine, Smart Airport 2.0 Solution, sfruttando un sistema fondato su IoT, videosorveglianza intelligente con videocamere ad alta risoluzione, e sensori in grado di riconoscere e scartare le informazioni inutili, stima di portare i casi di falsi allarme dal 99% a meno del 10%

Come sottolinea Liu Zhongheng, il presidente del Transportation Sector of Huawei Enterprise Business Group, l’obiettivo dell’azienda è quello di continuare ad operare nell’ambito dell’aviazione e di rendere migliore l’esperienza dei viaggiatori negli aeroporti intelligenti, continuando ad impegnarsi nello sviluppo e nella ricerca di soluzioni sempre più all’avanguardia:

   

“Huawei provides airports with an end-to-end ICT solution with a competitive edge at the cloud, pipe, and device layers. The solution improves ICT-based, intelligent, and secure airport management and enhances passenger experiences. This is the value of Huawei’s collaboration with customers and partners in the construction of fully connected, intelligent, and passenger-friendly smart airports. In the future, Huawei will continue innovating and focus on developing ICT solutions that use cloud computing, mobile connectivity, IoT, and Big Data, helping customers achieve digital transformation and build future-oriented smart airports.”

Il CeBIT (acronimo del tedesco di “centrum für büroautomation, informationstechnologie und telekommunikation”) iniziato Lunedì 11 Giugno (terminerà domani, Venerdì 15 Giugno 2018) ha ospitato e mostrato in questi giorni progetti inerenti al mondo del Cloud Computing, Artificial Intelligence (AI), Big Data, Internet of Things (IoT) e Software-Defined Networking (SDN), dando la possibilità ad aziende come Huawei di proporre idee ed iniziative innovative.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.