TelecomunicazioniTim

Il Ministro Carlo Calenda su TIM: importante che diventi una vera Public Company

L’assemblea di oggi, 4 Maggio 2018, volta a rinnovare il consiglio di amministrazione, ha visto trionfare il Fondo Elliott, che ha ottenuto il 49,84% dei voti, contro il 47.18% della lista di Vivendi.

Il Ministro uscente dello Ssviluppo Economico Carlo Calenda ha commentato su Twitter l’articolo del quotidiano Il Corriere Della Sera dal titolo “Tim, Elliott conquista il cda e il titolo scatta in Borsa”  auspicando la fine dei conflitti di interesse tra azionisti e la separazione della rete.

Nello specifico, il testo del tweet è il seguente:

“Performance di borsa a parte, importante che diventi una vera public company, che i conflitti di interesse con gli azionisti non la danneggino più e che si acceleri su separazione rete. Monitoreremo con attenzione.

La performance di borsa a cui si accenna ha visto il titolo spaziare da un calo dello 0.85 a un rialzo dell’1%, con una conseguente flessione dello 0.2%, prima di salire definitivamente all’1.72%. Vivendi invece è stabile sopra l’1% sulla Borsa di Parigi.

Il risultato raggiunto è la prova di come i piccoli azionisti siano stati attratti dal fondo americano, che nell’ultimo periodo si è espresso a favore dello scorporo della rete, del piano industriale concepito da Amos Genish e del mantenimento di quest’ultimo a ruolo di amministratore delegato.

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.