Wind: dal 3 Aprile 2018 il costo del canone della tariffa Wind Basic diventa di 2,17 euro al mese. Modifica anche per “Wind Senza Scatto”


In ottemperanza alla legge 172/17 del 4 Dicembre 2017, che prevede l’introduzione dei cicli di rinnovo e di fatturazione mensili, a partire dal 3 Aprile 2018 i costi e i contenuti delle offerte e dei servizi Wind saranno applicati su base mensile. Dopo la variazione del prezzo standard del servizio SMS di reperibilità SMS MyWind, oggi 19 Febbraio 2018 arriva la comunicazione di modifica unilaterale per i piani tariffari a consumo “Wind Basic” e “Wind Senza Scatto“.

I clienti Wind con il piano tariffario “Wind Basic” stanno ricevendo il seguente SMS:

“Modifica condizioni contrattuali: dal 3/4/18 opzioni e servizi si rinnoveranno mensilmente. Per riposizionamento dell’offerta Wind  Basic verrà adeguato alla nuova durata e il costo nominale di rinnovo passerà da 0,5E/7gg a 2,17E/mese senza variazione della spesa annuale. Recesso da contratto o passaggio altro operatore senza costi entro il 2/4/18. Info e modalità wind.it/info o 155″

Il piano a consumo Wind Basic, disponibile dal 24 Luglio 2017, pre-attivato sulle nuove linee mobili ricaricabili Wind, prevede una tariffa voce a consumo di 29 centesimi di euro al minuto verso tutti i numeri nazionali, senza scatto alla risposta e tariffazione ad effettivi secondi di conversazione. Il costo per ogni SMS inviato è di 29 centesimi di euro verso tutti i numeri nazionali.

La tariffa “Internet Daily 4 euro“, in caso di utilizzo del servizio e fino alle 23,59. Superati i 500 MB/giorno, velocità max 32 kbps; la riduzione di velocità di navigazione è rimossa entro 2 ore dalle 24.00. La tariffazione internet si applica se non ci sono opzioni internet attive.

   

MMS a 30 centesimi di euro verso tutti i numeri Wind, 60 centesimi di euro verso gli altri operatori nazionali. Videochiamata di 50 centesimi di euro al minuto verso tutti i numeri Wind. Videochiamata di 1 euro al minuto verso gli altri operatori nazionali. Senza Scatto alla risposta ed effettivi secondi di conversazione.

E’ previsto un canone di 50 centesimi di euro ogni 7 giorni con addebito sul credito residuo. Il primo canone è gratuito. A partire dal primo rinnovo utile dal 3 Aprile 2018 il costo diventa di 2,17 euro al mese.

Il costo fisso del piano Wind Basic è incluso nelle offerte All Inclusive Unlimited, Noi Tutti Unlimited, Noi Tutti, Giga Max Now TV Edition, Call Your Country Super, Call Your Country Gold, Call Your Country Celebration, Call Your Country Smart, Internet 5 Giga, Internet 10 Giga, Internet 20 Giga, Internet 30 GIGA, Giga Max Raddoppia, All Inclusive Veon Edition e nelle nuove Wind Smart attivate.

Il servizio di reperibilità SMS My Wind che informa il cliente Wind delle chiamate ricevute mentre il telefono è spento, non raggiungibile o quando è occupato in un’altra conversazione è incluso nel piano Wind Basic, senza ulteriori costi aggiuntivi.

Anche il piano tariffario Wind Senza Scatto, non più in commercio ma ancora attivo da alcuni già clienti, si adeguerà alla nuova durata e il costo nominale di rinnovo passerà da 0,19 euro ogni 7 giorni a 0,82 euro al mese, senza variazione della spesa annuale.

I clienti coinvolti riceveranno il seguente SMS:

Modifica condizioni contrattuali: dal 3/4/18 opzioni e servizi si rinnoveranno mensilmente. Per riposizionamento dell’offerta Wind Senza Scatto verrà adeguato alla nuova durata e il costo nominale di rinnovo passerà da 0,19E/7gg a 0,82E/mese senza variazione della spesa annuale. Recesso da contratto o passaggio altro operatore senza costi entro il 2/4/18. Info e modalità wind.it/info o 155

Wind giustifica queste nuove modifiche unilaterali, non per l’adeguamento della nuova legge sulla fatturazione, ma a seguito della sopravvenuta esigenza di modifica del posizionamento dell’offerta.

Se il cliente Wind non possiede le offerte standard che permettono di non pagare il canone aggiuntivo può effettuare un cambio piano tariffario gratuito verso il profilo tariffario base Wind Easy che non prevede nessun canone aggiuntivo.

Il profilo tariffario Wind Easy prevede una tariffa voce di 30 centesimi di euro al minuto verso tutti i numeri nazionali, tariffa a scatti anticipati di 60 secondi e con uno scatto alla risposta di 20 centesimi. SMS a 30 centesimi verso tutti i numeri nazionali. Tariffa a consumo di 24 cent/MB (tariffazione a KB).

MMS a 50 centesimi di euro verso tutti i numeri nazionali. Videochiamata di 50 centesimi di euro al minuto verso tutti i numeri Wind. Videochiamata di 1 euro al minuto verso gli altri operatori nazionali. Senza Scatto alla risposta ed effettivi secondi di conversazione.

Il cambio piano è gratuito e si può richiedere chiamando il Servizio Clienti 155 o dall’App My Wind. Il profilo tariffario “Wind Easy” non prevederà canoni aggiuntivi.

Il cambio piano da un listino con SMS My Wind incluso verso il piano Wind Easy non disattiva il servizio SMS My Wind che rimane attivo al costo di 19 centesimi di euro a settimana (dal 3 Aprile 2018 a 83 centesimi di euro al mese), in assenza di un’offerta che ne includa già il costo. SMS My Wind può essere disattivato, prima del cambio, chiamando il 403020.

A causa dell’adeguamento del costo del rinnovo, che non causa un cambiamento la spesa annuale, ma un aumento del costo del rinnovo dell’8,6%, sarà possibile esercitare il diritto di recesso. Infatti Wind comunica tutte le modalità:

Diritto di recesso: come previsto dall’art. 70 comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, qualora non accettassi queste modifiche, potrai esercitare il diritto di recesso dai servizi WIND o passare a un altro operatore senza penali né costi di disattivazione nei 30 giorni precedenti il 5 aprile 2018, inviando una comunicazione con causale di recesso: “modifica delle condizioni contrattuali” attraverso uno dei seguenti canali:
– raccomandata A/R al seguente indirizzo: WIND Tre SpA – Servizio Disdette – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano
– PEC all’indirizzo servizioclienti155@pec.windtre.itpunto vendita Wind di proprietà, chiamando il 155.
Se sulla tua linea sono in corso pagamenti rateali, potrai continuare a pagare le rate fino al termine naturale previsto o saldare le rate residue in unica soluzione, specificando la richiesta nella comunicazione di recesso.

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a visitare il sito ufficiale dell’operatore.

 






 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter e iscriviti gratis nel nostro canale Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale. Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze.


 



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus