Crescita dei dati senza sosta anche nel terzo trimestre del 2017 per Iliad SA


Le cifre di Iliad continuano a crescere al crescere delle tendenze al consumo dei clienti. È quanto emerge dai risultati trimestrali di Iliad SA, e in particolare dalla crescita dei risultati finanziari e del numero dei clienti.

I ricavi dei primi nove mesi del 2017, in crescita del 6,6%, si compongono di un 9% della crescita di ricavi da mobile e un 4,7% dei ricavi da banda larga. Se nel mobile i clienti sono cresciuti di un milione, il dato raddoppia per quanto riguarda la crescita dei clienti che utilizzano la rete 4G, raggiungendo quasi la medesima stima anche nel campo della fibra FTTH (Fiber To The Home). Il poter garantire a più di un cliente su due la fornitura della rete 4G si pone in linea con la crescita del consumo medio di Gigabyte.

Anche in questo trimestre la società francese si è riconfermata il maggiore ad attrarre nuovi clienti. L’ultimo trimestre è stato considerato storico per l’aggiunta di altri 64.000 abbonati nella rete FTTH e di 250.000 nuovi clienti nella rete mobile. Iliad si registra per il 23° trimestre consecutivo (dal 2011, anno in cui ha ottenuto la licenza per la rete 4G), il primo operatore mobile alternativo arrivando a ricoprire il 18,7% del mercato.

L’offerta integrata di servizio di telefonia fissa e telefonia mobile, permette, attraverso il pacchetto “Freebox Révolution”, di accedere ad internet illimitatamente. L’installazione di altre infrastrutture ha permesso anche di raggiungere una copertura della rete 3G del 93% e della rete 4G dell’84% del territorio nazionale.

   

In Francia nel mercato della telefonia fissa Iliad pare aver rallentato il reclutamento di nuovi clienti, in virtù della concorrenza operata da Bouygues e Orange, i primi due operatori telefonici in Franca, che a fronte dei 27000 nuovi clienti di Iliad hanno raggiunto i 100.000 nuovi abbonati da giugno a settembre.

Intanto, come dichiarato dal direttore finanziario Thomas Reynaud, in Italia Iliad ha già assunto 70 persone nelle sedi di Milano e Roma; una scelta che non si discosta dal piano di ottimizzazione del personale (attraverso distributori automatici di SIM in primis) che Iliad cercherà di importare anche nella penisola.

 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter e iscriviti gratis nel nostro canale Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale. Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze.


 



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus