Wind3: il nuovo brand unico arriverà nel 2018?


wind3Secondo l’agenzia di stampa Adnkronos una fonte autorevole, il nuovo brand unico di Wind e 3Italia debutterà a inizio 2018. Nei prossimi due anni il mondo degli operatori mobile in Italia subirà profondi mutamenti. Per adesso Wind e 3Italia stanno continuando a lavorare con le rispettive offerte commerciali diversificate. Wind3, il nuovo operatore che ufficialmente da Gennaio 2017 sbarcherà sul mercato dopo la fusione, punterà a espandersi nella telefonia fissa con nuove offerte Adsl e Fibra. Dovremo aspettare il 2018 per il nuovo brand unico, secondo l’agenzia di stampa.

Sicuramente prima di quella data, ci potrà essere qualche colpo di scena. In questo periodo ci sono tante voci di corridoio, molti consumatori vogliono conoscere il futuro del mercato italiano delle telecomunicazioni. Per l’estate 2017 è previsto l’arrivo del nuovo operatore low cost gestito del gruppo francese Illiad (in Francia utilizza il brand Free Mobile). Flavio Cattaneo, Amministratore Delegato di Telecom Italia, ha confermato la nascita di un nuovo operatore virtuale low cost di telefonia mobile per contrastare l’arrivo di Free Mobile.

In attesa del nuovo brand da oggi alcuni consumatori ci hanno segnalato i primi casi di clienti 3Italia in roaming nazionale su rete Wind per alcuni minuti. Ci sono stati addebiti errati, il servizio clienti 3Italia ha aperto una segnalazione a livello nazionale e ha cominciato ad effettuare i primi rimborsi. Secondo noi potrebbero essere iniziati alcuni test prima dell’integrazione in un’unica rete.

enelGrazie all’accordo con Enel Open Fiber il nuovo operatore Wind3 prevede nuove oppurtunità di crescita. Enel Open Fiber porterà la banda ultralarga direttamente a casa del cliente finale (FTTH), in varie fasi, in 224 città italiane. Enel Open Fiber (EOF) agirà come operatore wholesale only, ossia come soggetto operante esclusivamente nel mercato all’ingrosso, che realizza l’infrastruttura per altri operatori autorizzati.

Enel Open Fiber ha stipulato separatamente con Vodafone, Wind e Tiscali, in questa prima fase della partnership, un contratto relativo alla cablatura dei primi 10 comuni previsti dal suo piano di sviluppo della banda ultralarga. Gli accordi stipulati prevedono che Vodafone e Wind attivino nuovi clienti sulla rete che Enel Open Fiber dovrà realizzare, garantendo una copertura pari ad almeno l’80% delle unità immobiliari di ciascun comune, con le tempistiche indicate nel piano di roll-out. Enel Open Fiber assicurerà anche la gestione e manutenzione della nuova infrastruttura.

   

Via






 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter e iscriviti gratis nel nostro canale Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale. Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze.


 



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus