Altri Mondi

PNRR: al via il bando per oltre 2000 volontari per il Servizio Civile Digitale

Il 4 Agosto 2022 è stato pubblicato il bando, aperto a 2160 ragazzi tra i 18 e i 28 anni, che permetterà ai volontari di divenire facilitatori digitali, nell’ambito del progetto per il Servizio Civile Digitale, incluso nelle misure del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

L’obiettivo del progetto, realizzato in collaborazione tra il Dipartimento per la trasformazione digitale e il Dipartimento per le politiche giovanili, è quello di formare i giovani volontari nel supportare i cittadini meno abili, in termini di competenze digitali, nell’uso delle nuove tecnologie, favorendo l’uso dei servizi pubblici online.

I primi progetti verranno attivati a partire da Novembre 2022 e avranno una durata di 12 mesi.

Inoltre, in aggiunta ai 1.007 volontari che già stanno operando all’interno del programma sperimentale, lanciato nel 2021 e che si concluderà tra Maggio e Luglio 2023, il PNRR prevede l’attivazione di circa 9700 ulteriori operatori e almeno 100 enti, con l’obiettivo di formare almeno 1 milione di cittadini, nel triennio 2022 2024.

Nello specifico, per i volontari, che avranno diritto a un assegno mensile, è prevista la formazione generale del Servizio Civile Universale, oltre a un percorso di formazione specifica che consentirà agli operatori di sviluppare la professionalità di facilitatore digitale, maturando competenze oggetto anche di un percorso di certificazione.

Il percorso formativo sarà basato sul framework Digcomp 2.2, il quadro di riferimento per le competenze digitali dei cittadini elaborato dalla Commissione Europea.

Come già accennato, i facilitatori digitali, saranno impiegati in diverse attività di supporto, per rendere i cittadini competenti e autonomi nell’utilizzo di internet e dei servizi digitali, promuovendo un uso consapevole della rete.

Nel dettaglio, gli operatori selezionati, faciliteranno l’utilizzo dei servizi pubblici online, come per la creazione di un’ identità digitale, la prenotazione di visite mediche, o l’iscrizione ad un istituto scolastico o ad un corso online. Forniranno inoltre, un sostegno nell’utilizzo dei servizi digitali offerti da privati, come ad esempio la gestione di un profilo social o di un portale per la ricerca di opportunità lavorative.

In aggiunta, i volontari potranno aiutare nell’avvicinamento dei cittadini all’utilizzo di smartphone, pc, e software per l’elaborazione dei testi o la gestione della posta elettronica, sensibilizzandoli, allo stesso tempo, riguardo la sicurezza informatica, illustrando comportamenti adeguati per proteggere la propria privacy e dati.

Infine, i giovani volontari avranno il compito di promuovere eventi e iniziative culturali sul territorio, finalizzati a presentare nuovi strumenti digitali utili alla comunità, gestendo le relative attività di comunicazione e divulgazione online e offline, potendo coinvolgere diverse organizzazioni nella pianificazione delle attività.

Le domande di partecipazione al bando possono essere presentate, entro le ore 14:00 del 30 Settembre 2022, attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL), presente sul sito ufficiale dedicato all’iniziativa, accedendo con identità digitale SPID.

Editing Mattia Castro

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button