Lavoro

Vertenza Call Center ITA: i Sindacati soddisfatti per la salvaguardia di 522 lavoratori

In data odierna (16 giugno 2022), dopo una lunga trattativa, presso il Ministero del Lavoro, alla presenza del Ministro Andrea Orlando, sono stati sottoscritti due importantissimi accordi che salvaguardano l’intero perimetro occupazionale delle lavoratrici e dei lavoratori precedentemente operanti sulle attività di assistenza clienti di Alitalia prima, ed Ita (Italia Trasporto Aereo) poi.

Gli accordi sottoscritti prevedono l’assunzione complessiva di 522 lavoratori, 200 assunti direttamente da ITA e 322 assorbiti da Covisian.

L’intesa traguardata sana una ferita che si era aperta con la disdetta dell’accordo sottoscritto lo scorso 21 ottobre 2021.

Le Segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil esprimono soddisfazione per l’intesa raggiunta, riconoscendo l’importante ruolo svolto dal Ministro Orlando e di tutto il Ministero del lavoro, nell’opera di mediazione e di sintesi messa in campo nel corso di tutta la trattativa.

Con due procedure di licenziamento che gravavano su 522 lavoratori tra Palermo e Rende, con posizioni di partenza distanti sideralmente tra i vari soggetti coinvolti, traguardare un accordo che mette in sicurezza tutti i lavoratori coinvolti in questa lunga ed estenuante vertenza è un risultato insperato.

Grande merito va indiscussamente riconosciuto alle lavoratrici ed ai lavoratori che hanno sostenuto le rivendicazioni del sindacato confederale, al grido di “tutti a bordo”. L’accordo porta tutti a bordo, garantendo continuità occupazionale ai 522 lavoratori coinvolti.

Comunicato Stampa Slc Cgil, Fistel Cisl ed Uilcom Uil

Andrea Orlando
Andrea Orlando, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali

Andrea Orlando, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha commentato così:

“Una buona notizia per le lavoratrici e i lavoratori. Un risultato non scontato per il quale esprimo grande soddisfazione. Ringrazio tutti i soggetti coinvolti a partire dal mio staff, le parti sociali, le imprese e il MISE che ha lavorato per mettere in campo una risposta che ha consentito di salvaguardare i livelli occupazionali. Avevamo detto che avremmo gestito il tavolo senza clamore e senza propaganda, con l’unico obiettivo di non lasciare i lavoratori a casa e abbiamo raggiunto questo risultato”.

L’accordo raggiunto oggi 16 giugno 2022 tra le aziende coinvolte, Almaviva, Covisian, ITA e le organizzazioni sindacali consente di salvaguardare l’intero perimetro occupazionale dei siti di Palermo e Rende.

I 520 lavoratori interessati dalla vertenza verranno interamente riassorbiti da Covisian e ITA Spa Airways entro il 31 dicembre 2022 in linea con quanto previsto dall’accordo dello scorso 21 ottobre 2022.

In particolare, ITA si è impegnata ad assumere a tempo indeterminato 200 lavoratori del bacino di Palermo e Rende, mentre gli altri verranno progressivamente riassorbiti da Covisian. L’accordo è stato raggiunto grazie alla disponibilità di tutte le aziende coinvolte a contribuire alla risoluzione del problema.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button