LexFoniaSpot e ComunicazioneVodafone

Vodafone, spot sulla “rete dei record” contestato da WINDTRE: cosa ha deciso il Giurì

A seguito di una segnalazione di WINDTRE, il Giurì della Pubblicità ha esaminato uno spot di Vodafone che pubblicizza i recenti riconoscimenti ottenuti dalla sua rete mobile, definendola “rete dei record”, arrivando alla conclusione che questo spot non è in contrasto con le norme pubblicitarie.

Lo ha reso noto il Giurì della Pubblicità, l’organo dell’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria (IAP) che si occupa di giudicare la comunicazione commerciale su domanda del Comitato o delle aziende, attraverso la pubblicazione nelle ultime ore della pronuncia numero 01/2022 del 21 Gennaio 2022.

Come accennato, dopo la recente diatriba con Iliad è stata anche in questo caso WINDTRE a segnalare al Giurì della Pubblicità lo spot di Vodafone.

Di cosa parlava lo spot Vodafone segnalato al Giurì

Nello specifico, la pubblicità oggetto della segnalazione è quella che Vodafone ha mandato in onda da Dicembre 2021, che riguarda come detto quella che è stata definita la “rete dei record”. La promozione della rete è stata presente anche nello spot natalizio del 2021.

L’operatore si riferisce in particolare ai riconoscimenti che la sua rete mobile ha ottenuto nell’ultimo report di Opensignal di Novembre 2021 (con dati riferiti al periodo che va dal 1° Luglio al 28 Settembre 2021).

Vodafone ha ricevuto in questo report cinque riconoscimenti su sette riguardanti la rete mobile, e cioè: punteggio migliore per la miglior esperienza di visione video, miglior esperienza di gioco, miglior esperienza di voce in app, maggior velocità in download e la maggior disponibilità di copertura 4G.

Proprio su alcuni di questi riconoscimenti si basa lo spot con cui Vodafone ha voluto mettere in risalto la sua rete mobile.

I messaggi contestati da WINDTRE

In particolare, il principale messaggio contestato da WINDTRE è la seguente frase pronunciata dalla voce fuori campo: “Migliore esperienza di video, gioco, copertura. Lavoriamo per migliorarci sempre ed essere la vostra rete dei record”.

Inoltre, sono state contestate anche le diciture “Rete dei record”“Siamo stati premiati da Opensignal per la miglior esperienza di streaming video, esperienza di gioco, disponibilità di copertura 4G, velocità di download e qualità della voce in app”.

Per conoscere le anteprime, le notizie, le novità e gli approfondimenti sul mondo della telefonia, è possibile seguire MondoMobileWeb su Google News, cliccando sulla stellina o su “Segui”.

WINDTRE Giurì Pubblicità Vodafone

Cosa ha deciso il Giurì sulla pubblicità Vodafone

In seguito alla discussione della contestazione di WINDTRE, il Giurì della Pubblicità ha pronunciato lo scorso 21 Gennaio 2022 la seguente decisione:

Il Giurì, esaminati gli atti e sentite le parti, dichiara che la comunicazione commerciale esaminata non è in contrasto con il Codice di Autodisciplina.

Dunque, il Giurì non ha ravvisato nella pubblicità di Vodafone degli elementi che fossero in contrasto con le normative del Codice di Autodisciplina pubblicitaria, e pertanto Vodafone potrà eventualmente continuare a pubblicizzare i riconoscimenti della propria rete attraverso questo spot.

Sul sito di IAP al momento è disponibile soltanto il dispositivo della decisione presa dal Giurì della Pubblicità, ma nei prossimi giorni potrebbe arrivare anche la pubblicazione dei dettagli del caso, con le accuse mosse da WINDTRE e le motivazioni che hanno poi portato a ritenere conforme al Codice di Autodisciplina lo spot di Vodafone.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button