StreamingOpen FiberTimWindTre

Serie A con TIM e DAZN: anche WindTre e Open Fiber chiedono pluralismo

Anche WindTre e Open Fiber hanno commentato l’accordo esclusivo tra TIM e DAZN, evidenziando la necessità di garantire ai clienti la possibilità di scegliere la modalità di fruizione più gradita per visionare il prossimo campionato di Serie A.

WindTre, in una breve nota ufficiale ha fornito oggi 22 Giugno 2021 la sua posizione in merito al dibattito sui diritti del calcio in TV, evidenziando la necessità di fornire agli appassionati la possibilità di scegliere la modalità di fruizione a loro più gradita.

Per questo motivo, secondo WindTre le autorità dovrebbero garantire l’affermazione della pluralità tecnologica dell’offerta, indipendentemente dalla tecnologia trattata.

Di seguito la breve nota nella sua interezza:

“In merito al dibattito in corso sui diritti del calcio in TV, WINDTRE ritiene che tutti gli appassionati di questo sport abbiano il diritto di scegliere la modalità di fruizione delle partite a loro più gradita. Pertanto, le autorità nazionali dovrebbero garantire al pubblico l’esercizio di questo diritto attraverso l’affermazione della pluralità tecnologica dell’offerta, che si tratti di banda ultralarga in fibra, satellite o digitale terrestre.”

La posizione di WindTre appare dunque molto vicina a quella di Sky Italia, che oggi stesso ha commentato l’accordo esclusivo tra DAZN e TIM ritenendolo illegittimo e lesivo della concorrenza nel settore.

Secondo Sky, infatti, l’Antitrust dovrà agire rapidamente per evitare che l’accordo tra DAZN e TIM possa rivelarsi lesivo della concorrenza nel settore in un momento critico, segnato dal passaggio alla banda ultralarga in Italia.

Sempre nella giornata di oggi, è giunto anche il commento di Open Fiber sulla vicenda. Anche l’operatore wholesale only ha auspicato che venga garantita a tutti i clienti la possibilità di vedere il campionato di calcio di serie A utilizzando la piattaforma del proprio operatore di riferimento, senza alcuna limitazione.

Open Fiber ha ricordato a tal proposito che la sua infrastruttura in fibra ottica è nella disponibilità di oltre 100 operatori e broadcaster proprio per “supportare la migliore esperienza di fruizione di contenuti digitali”.

Secondo Open Fiber, il problema sollevato quest’oggi da Sky e WindTre non rappresenta dunque solo un tema di concorrenza, ma anche di tutela dei diritti dei consumatori.

Inoltre, anche in Vodafone ci sono delle preoccupazioni in merito all’accordo tra TIM e DAZN.

Intanto, non si è fatta attendere la risposta di TIM al commento di Sky. L’operatore si dice stupito dalle preoccupazione sulla concorrenza e la libertà di scelta dei clienti “dopo che l’AGCM ha accertato più volte che Sky è un soggetto dominante nel settore della pay TV detenendo una quota di mercato pari a circa l’80%”.

Secondo TIM, le modalità in streaming con cui gli appassionati potranno vedere la Serie A si inseriscono in un percorso avviato da diverso tempo, in cui rientra DAZN, ma anche Netflix, Amazon, Disney+ e la stessa Sky con NOW, che rappresentano per l’operatore “il futuro della distribuzione dei contenuti”.

Con riferimento proprio alla Serie A in streaming con DAZN, TIM ha specificato che la diffusione dell’intero campionato in streaming rappresenterà un elemento di accelerazione del processo di digitalizzazione del Paese, mentre “continuare a difendere la rendita di posizione del satellitare pay avrebbe l’effetto di danneggiare i consumatori e ritardare l’accelerazione della transizione verso il digitale e le reti di telecomunicazioni ad alta velocità“.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

TIM NOW TV

Si ricorda che TIM e DAZN hanno ufficializzato recentemente le loro offerte calcio con la Serie A, dopo l’aggiudicazione da parte di DAZN dei diritti televisivi per tutte le partite di Serie A maschile delle stagioni 2021/2022, 2022/2023 e 2023/2024.

Nello specifico, con TIM è possibile attivare TIMVISION con tutti i contenuti di DAZN, inclusa la Serie A, e anche eventualmente con altri servizi (Disney+, Netflix o entrambi). Inoltre, la Serie A di calcio maschile e tutti gli altri contenuti saranno disponibili anche direttamente tramite gli abbonamenti standard di DAZN, i cui prezzi sono stati anch’essi già svelati.

L’accordo esclusivo tra TIM e DAZN trova ragione nel progetto strategico dell’operatore ex monopolista, che ha puntato sul calcio in streaming per accelerare la migrazione verso la fibra da parte dei cittadini italiani, come dichiarato da Luigi Gubitosi nella scorsa presentazione dei risultati finanziari.

In quell’occasione, l’AD di TIM aveva utilizzato il termine FTTF (Fiber To The Football) per indicare i vantaggi del calcio in streaming per il suo business e più in generale per incrementare il livello di penetrazione dei servizi a banda ultralarga tra gli appassionati di calcio.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button