LavoroWindTre

WindTre, incontro con i sindacati: prosegue il piano di uscite volontarie e di riqualificazione

Alcuni giorni fa, le Segreterie Nazionali e Territoriali di Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil si sono incontrate con la direzione di WindTre per monitorare e ridefinire il Piano di riqualificazione e gestione delle efficienze sottoscritto nell’estate scorsa.

WindTre ha comunicato che le uscite volontarie del periodo compreso tra il 2020 e il 2021 sono state 248 in totale, di cui 140 l’anno scorso e 108 fino al mese di Maggio 2021. L’età media dei dipendenti usciti dall’azienda è di 54 anni e presto potrebbero giungere altre 19 uscite con l’isopensione in attesa della conferma definitiva da parte dell’INPS.

Nel rispetto dell’accordo sottoscritto l’anno scorso, l’azienda ha deciso di proseguire con la gestione non traumatica delle eccedenze presentate con il piano industriale, per un totale di 1500 uscite incentivate e volontarie.

Nello specifico, tra il 15 Giugno 2021 e il 31 Dicembre 2022 WindTre potrà fare uscire in esodo incentivato 400 lavoratori tramite risoluzione consensuale del rapporto di lavoro o tramite licenziamento collettivo (se le procedure che ne inibiscono il ricorso saranno revocate) con il solo criterio della non opposizione al licenziamento.

WindTre

Continua inoltre il percorso di insourcing di attività, che riguarderà nello specifico l’ambito commercial, quello technology e quello corporate staff; la somma di tutte le attività reinternalizzate permetterà di ricollocare circa 600 risorse.

Infine, è stato sottoscritto un ulteriore accordo sul Fondo Nuove Competenze per un totale di 316.000 ore di formazione che saranno suddivise in tre filoni, ovvero Digital Skills, Transformation & Technological Evolution e Customers & Sales.

I sindacati hanno espresso un giudizio positivo sugli accordi sottoscritti e in generale sull’impiego della contrattazione di anticipo, definendo un valore aggiunto l’accordo sul Premio di Risultato biennale sottoscritto con WindTre in un momento difficile per il settore.

Le Segreterie Nazionali hanno però sollecitato l’azienda a non sottovalutare questioni relazionali ancora aperte in diversi territori, incluso quello di Palermo, gestendo le criticità in coordinamento con i sindacati.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button