App e ProgVodafoneSociale

Fondazione Vodafone lancia l’app LV8 in favore della formazione digitale dei giovani

Oggi, 14 giugno 2021, Fondazione Vodafone ha lanciato una nuova app, denominata LV8 (Level8), che ha l’intento di coinvolgere i giovani che non studiano e non lavorano, ovvero i Neet (Not in Education, Employment or Training), in percorsi di formazione digitale.

Nello specifico, LV8 è un “learning game” che, attraverso l’esperienza del videogioco, permette di acquisire conoscenze digitali di base e di alcuni applicativi.

Una volta superati gli 8 livelli di difficoltà crescente, basati su sfide di vario genere, l’app di Fondazione Vodafone rilascia 3 Open Badge, ossia certificazioni digitali su blockchain delle competenze acquisite.

Un Open Badge, dunque, contiene i metadati in formato open source (compatibile con tutte le applicazioni che leggono Open Badge) e, in qualità di curriculum digitale, indica le capacità del soggetto, le attività che ha svolto e le community in cui è attivamente coinvolto.

Le competenze acquisibili tramite LV8, definite all’interno del DigComp 2.1 (quadro di riferimento europeo delle competenze digitali), sono: Google e gli applicativi Google Workspace; Canva per grafiche e post; basi di SEO; basi di Social Media Strategy; Fogli Google; introduzione ai CMS; introduzione al coding HTML e altro.

LV8 di Fondazione Vodafone nasce dal fatto che, in Italia nel 2020, il fenomeno dei Neet (collegato all’abbandono scolastico e alla difficoltà a trovare lavoro) ha colpito oltre 2 milioni di ragazzi, con un impatto sul PIL che va oltre il punto percentuale.

Il suddetto dato è risultato in crescita rispetto al 2019, anche a causa della pandemia da Covid-19, esponendo giovani e disoccupati a un maggior rischio di depressione.

Il fenomeno dei Neet, nella fascia fra i 15 e i 29 anni, incide maggiormente nel Mezzogiorno (32,6%), rispetto al Centro (19,9%) e al Nord Italia (16,8%), ed è maggiore tra le ragazze (25,4%) piuttosto che tra i ragazzi (21,4%).

Per quanto riguarda il titolo di studio, l’incidenza tra chi non ne ha o possiede solo la licenza di scuola elementare o media è pari al 21,9%, fra coloro che hanno un diploma è del 25,4%, mentre tra i giovani che hanno conseguito una laurea o un diploma post-laurea è pari al 20,6%.

Fondazione Vodafone

Queste le parole di Marinella Soldi, Presidente di Fondazione Vodafone Italia:

L’abbandono scolastico colpisce da tanti anni l’Italia molto più che gli altri Paesi europei. I giovani che lasciano gli studi precocemente rischiano di trovarsi in situazioni di disagio economico e sociale e hanno spesso difficoltà a trovare lavoro.

LV8 è un’opportunità accessibile, concreta, pratica e digitale per rimettersi in gioco e riafferrare il proprio futuro, da subito.

La realizzazione di LV8 ha previsto il coinvolgimento diretto, in 3 diverse edizioni pilota, di circa 400 ragazze e ragazzi del Nord (Torino) e Sud Italia (Catania, Cagliari), affinché esprimessero la loro opinione sulla definizione del concept e testassero il gioco.

Al termine del gioco sono proposti test di autovalutazione per comprendere le proprie potenzialità, come quelli di Vodafone Future Job Finder oppure da Knackapp. Inoltre, alla fine del percorso, è possibile accedere a corsi gratuiti mirati e altre opportunità, promossi dai partner di LV8.

Questi ultimi sono: Fondazione Cariplo con la seconda edizione del progetto NEETwork, composta da percorsi di avvicinamento al mercato del lavoro e da tirocini retribuiti; Binario F from Facebook, con contenuti sviluppati ad hoc anche per il gioco; Generation Italy, fondazione nata da McKinsey & Company, Google e Repubblica Digitale.

LV8 di Fondazione Vodafone, disponibile gratuitamente tramite il sito ufficiale, su App Store (iOS) e Google Play (Android), utilizza il font EasyReading/Dyslexia Friendly, carattere che può essere considerato facile da leggere per tutti i lettori, dislessici inclusi.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button