TechLavoro

Amazon: partono i tour virtuali all’interno dei centri di distribuzione italiani

Quest'anno Amazon aprirà nuovi centri di distribuzione e smistamento in Italia

Amazon ha deciso di aprire virtualmente i suoi centri di distribuzione in Italia permettendo ai clienti di compiere una sorta di tour virtuale con registrazione già a partire da oggi, 19 Aprile 2021.

L’iniziativa di Amazon è volta a mostrare il lavoro all’interno dei centri di distribuzione per scoprire l’intera filiera a partire dall’acquisto sul sito fino alla consegna a casa.

Nei tour virtuali proposti, le guide saranno collegate in diretta da diversi siti e accompagneranno i visitatori all’interno dei centri per mostrare i processi legati al business di Amazon in Italia. Inoltre, i clienti potranno porre domande e interagire in diretta.

Di seguito il commento di Salvatore Schembri Volpe, AD di Amazon Italia Logistica:

“Siamo molto felici di lanciare il nuovo programma di tour virtuali. A partire da oggi, potenzialmente milioni di visitatori potranno scoprire come lavoriamo, vedere con i loro occhi come funzionano le attività logistiche e approfondire la curiosità e gli aspetti che più interessano.

Dal momento che a causa dell’attuale situazione di emergenza sanitaria non possiamo aprire fisicamente le nostre parte, abbiamo ideato questa soluzione alternativa e innovativa per continuare ad accogliere le persone nei nostri centri consentendo loro di farsi un’idea autentica su Amazon e capire realmente cosa accade all’interno dei nostri centri”.

Amazon ha infatti ricordato di aver ospitato oltre 20.000 persone in Italia nel solo anno 2019, all’interno del suo programma volto appunto a mostrare il lavoro all’interno dei centri di distribuzione.

Da oggi, invece, i tour virtuali permetteranno agli interessati di osservare anche l’impiego della tecnologia per migliorare i processi. Per partecipare, è necessario effettuare una registrazione gratuita sul sito dedicato (ecco il link diretto) per ricevere il link che permette di accedere al tour tramite PC o dispositivi mobili.

I tour virtuali si terranno ogni martedì, giovedì e venerdì, sia di mattina che di pomeriggio, per la durata di un’ora circa.

Gli investimenti di Amazon in Italia

Nel presentare la sua iniziativa, Amazon ha ricordato di aver investito in Italia circa 5,8 miliardi di euro creando circa 9500 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato, di cui 2600 l’anno scorso, in oltre 40 siti in tutta Italia.

Nel corso del 2021, entreranno in attività nuovi centri di distribuzione a Novara e a Cividate al Piano, oltre al centro di smistamento di Spilamberto che creeranno altri 2000 posti di lavoro nell’arco del prossimo triennio.

Quanto al centro di Cividate al Piano, in provincia di Bergamo, questo dovrebbe essere operativo a partire dal prossimo autunno, con assunzione dei dipendenti al quinto livello del Contratto Nazionale del Trasporto e della Logistica, con un salario d’ingresso pari a 1550 euro lordi.

Inoltre, la struttura avrà un impatto sostenibile, poiché alimentata tramite pannelli solari e sistemi a risparmio energetico, in linea con il progetto di Amazon per raggiungere emissioni zero di CO2 entro il 2040, vale a dire 10 anni prima rispetto alla deadline fissata dall’accordo di Parigi.

Con riferimento al centro di Novara, invece, questo si trova precisamente ad Agognate e creerà 900 posti di lavoro entro tre anni dall’apertura, sfruttando la tecnologia Amazon Robotics per sostenere il lavoro dei dipendenti portando gli scaffali direttamente alla postazione dei lavoratori.

Il centro di smistamento di Spilamberto, invece, sarà il secondo sito di questa tipologia aperto in Emilia Romagna dopo quello di Castel San Giovanni e creerà oltre 200 nuovi posti di lavoro entro il 2023.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button