Tim FissoFiberCop

Tim: previsti lavori per cablare il comune di Novara con un investimento da 10 milioni di euro

Tim ha deciso di avviare un piano di cablaggio per portare la fibra ottica FTTH nella città di Novara e, in sinergia con l’Amministrazione comunale, rendere disponibili collegamenti ultraveloci fino a 1 Gigabit per secondo.

I lavori di Tim per la realizzazione della rete in fibra ottica, che prevedono un investimento di circa 10 milioni di euro, dovrebbero partire a breve in alcune zone della città, con l’intento di collegare complessivamente circa 35 mila unità immobiliari alla conclusione del piano, prevista entro il 2023.

La città piemontese, infatti, è stata inserita nel programma nazionale di copertura della nuova società appartenente al Gruppo Tim, FiberCop, che si occupa della realizzazione della rete di accesso secondaria in fibra ottica nelle aree nere e grigie del Paese e di soluzioni Fiber To The Home (FTTH), secondo il modello previsto dal nuovo Codice Europeo delle Comunicazioni Elettroniche.

Tim

Queste le parole di Marco Brambilla, Responsabile Field Operations Line Piemonte di Tim:

Novara fa parte di un percorso di eccellenza che vede TIM impegnata su tutto il territorio nazionale nel realizzare una rete interamente in fibra in grado di erogare volumi di traffico sempre maggiori con una qualità elevatissima.

Si tratta di un progetto ambizioso che ha l’obiettivo di portare l’innovazione sul territorio e dare impulso alla diffusione dei servizi digitali finalizzati a sostenere le imprese nello sviluppo del loro business e a migliorare la qualità della vita dei cittadini, contribuendo in questo modo alla crescita dell’economia locale. Un risultato frutto degli ingenti investimenti fatti da TIM a Novara e della proficua collaborazione dell’Amministrazione comunale.

Il sindaco di Novara, Alessandro Canelli, invece, si è definito soddisfatto di questo investimento privato da parte di Tim, che, attraverso il rafforzamento dell’infrastruttura tecnologica in fibra, permetterà lo sviluppo e la diffusione dei relativi servizi digitali.

Per limitare i possibili disagi dovuti alla posa della fibra ottica, saranno utilizzate, dove possibile, le infrastrutture già esistenti, mentre gli scavi necessari saranno realizzati con tecniche a basso impatto ambientale (interventi sulla sede stradale di circa 10-15 centimetri).

La Pubblica amministrazione, i cittadini e le imprese, come ricorda TIM, potranno dunque beneficiare di una nuova rete in fibra ottica, più performante rispetto a quella attuale (messa a disposizione, tramite tecnologia FTTCab e con collegamenti fino a 200 megabit per secondo, per 37 mila unità immobiliari, ovvero l’80% delle linee del comune) e assecondare le esigenze professionali anche legate allo smart working e alla didattica a distanza.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button