LexFonia

Il Senato approva la Legge di Bilancio: focus sul digitale con smartphone in comodato gratuito

Con 156 voti favorevoli e 124 contrari, il Senato ha dato il via libera definitivo alla legge di Bilancio 2021, già approvata dalla Camera. Nella Manovra, entrano nuove misure per spingere sulla digitalizzazione.

In primo luogo, l’articolo 612 del Disegno di legge stabilisce che per sostenere l’accesso delle famiglie a basso reddito ai servizi informativi, per gli anni 2021 e 2022 in via sperimentale e solo per i nuclei familiari con ISEE inferiore ai 20.000 euro che beneficiano del voucher banda ultralarga, sarà riconosciuto un contributo aggiuntivo dell’importo massimo di 100 euro, sotto forma di sconto sul prezzo di vendita di abbonamenti a quotidiani, riviste o periodici, anche in formato digitale, entro il limite massimo di 25 milioni di euro ciascuno per i due anni.

Il contributo sarà disponibile per acquisti online o presso gli esercenti attività commerciali che operano esclusivamente nel settore della vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici.

Per l’erogazione del contributo, si applicheranno le disposizioni già previste per il piano voucher banda ultralarga.

Una seconda misura, che nel passaggio alla Camera era stata ribattezzata kit digitalizzazione (insieme al già citato contributo per abbonamenti a quotidiani, riviste o periodici) è individuata dall’articolo 623, volto a ridurre il fenomeno del digital divide e favorire la fruizione della didattica a distanza.

Nello specifico, per garantire la fruizione della didattica a distanza, i nuclei familiari con reddito inferiore ai 20.000 euro annui, con almeno un componente iscritto a un ciclo di istruzione scolastico o universitario e che non siano titolari di un contratto di connessione internet o di un contratto di telefonia mobile, potranno ricevere un dispositivo elettronico in comodato gratuito o un bonus di equivalente valore per queste finalità.

Per ottenere il bonus o il dispositivo in comodato sarà però necessario che i componenti iscritti a un ciclo di istruzione si dotino del sistema pubblico di identità digitale (SPID) e allo stato attuale è noto solo il limite complessivo massimo di spesa di 20 milioni di euro per il 2021, per la concessione del beneficio a un solo soggetto per nucleo familiare.

Entro 60 giorni dalla data in vigore della legge, andranno infatti definite le modalità di accesso al beneficio sopra citato.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

voucher bonus 500 euro

Altri punti legati alla digitalizzazione sono il 578 e il 614.

Nello specifico, con l’articolo 578, viene incrementato il Fondo preesistente di funzionamento dei piccoli musei, per 1 milione di euro per l’anno 2021, da destinare alla digitalizzazione del patrimonio e alla progettazione di podcast e percorsi espositivi funzionali alla fruizione delle opere e alla predisposizione di programmi di didattica telematica (e-learning).

Invece, per favorire il rinnovo o la sostituzione degli apparecchi televisivi non idonei alla ricezione dei programmi con le nuove tecnologie DVB-T2, e per favorire il corretto smaltimento degli apparecchi obsoleti, il contributo stabilito per i cittadini è esteso con l’articolo 614 anche all’acquisto e allo smaltimento di apparecchiature di ricezione televisiva. Inoltre, le risorse sono incrementate per un importo di 100 milioni di euro, che costituisce il limite di spesa disposto.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button