TLC nel MondoVodafone

Rete dallo spazio con Vodafone e AST SpaceMobile: progetti di copertura per 1,6 miliardi di persone

Vodafone e AST SpaceMobile hanno annunciato quest’oggi, 16 Dicembre 2020, i loro piani per il lancio di una rete basata sullo spazio che potrà raggiungere circa 1,6 miliardi di persone.

Il progetto ha l’ambizione di trasformare la copertura mobile dei 49 Paesi più grandi nelle aree equatoriali, inclusa la Repubblica Democratica del Congo, il Ghana, Mozambico, Kenya e Tanzania, già a partire dal 2023.

SpaceMobile mira infatti ad essere la prima rete basata sullo spazio per connettersi direttamente con gli smartphone 4G e 5G senza la necessità di hardware aggiuntivo per gli utenti.

I piani sono stati svelati quest’oggi da AST SpaceMobile in partnership con Vodafone Group. L’azienda ha già comunicato di essersi assicurata i fondi necessari per procedere alla seconda fase del progetto, che prevede appunto la copertura delle regioni equatoriali.

Di seguito il commento di Vodafone sul progetto condiviso:

“Vodafone vuole assicurarsi che i nostri clienti siano sempre connessi e che tutti possano beneficiare della digital society. Per questo siamo un partner fondamentale per AST SpaceMobile, che è posizionato in maniera unica per fornire copertura mobile universale nelle aree rurali in Africa e, in futuro, anche in Europa, estendendo ulteriormente la nostra rete leader. Il network mobile basato sullo Spazio ci permetterà inoltre di fornire comunicazioni istantanee in caso di eventi legati a disastri umanitari o naturali”.

Abel Avellan, Presidente e CEO di AST SpaceMobile ha invece evidenziato i vantaggi in termini di copertura, velocità e latenza per le aree che vivono da sempre in netto digital divide rispetto al resto del mondo.

A tal proposito, le due aziende hanno evidenziato che il funzionamento di SpaceMobile sarà ben diverso dal classico satellite che necessita di hardware particolare o di sistemi di antenne a terra. Nel caso specifico, infatti, il progetto prevede che gli utenti possano connettersi senza strumentazioni ad hoc, ad eccezione del dispositivo mobile comunemente utilizzato.

La prima parte del piano di lancio di AST SpaceMobile con il supporto di Vodafone coinvolgerà circa 20 satelliti per fornire connettività a circa 1,6 miliardi di persone, concentrandosi prevalentemente nel Nord e Sud dell’Equatore, incluse le aree remote in cui Vodafone è attiva tramite Vodacom, Safaricom e altri brand.

E proprio il numero uno di Vodacom Group, Shameel Joosub, ha evidenziato che la fornitura di una copertura mobile conveniente per tutti richiedere una serie di tecnologie e infrastrutture che AST SpaceMobile potrà assicurare a tutte le comunità dell’Africa subsahariana.

Oltre al lancio in questi Paesi dell’Africa, AST SpaceMobile ha già reso noto che richiederà l’approvazione delle Autorità per il lancio dei servizi in India.

Inoltre, è stato annunciato l’accordo tra AST SpaceMobile e New Providence Acquisition Corp, a partire dal quale l’azienda mira a essere quotata al NASDAQ con il simbolo ASTS. La liquidità attualmente in mano all’azienda servirà a finanziare la prima fase del progetto, ma a tal proposito è stato confermato un finanziamento aggiuntivo per circa 462 milioni di dollari che giungerà anche da una serie di istituti finanziari.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button