TechTim

Tim: accordo sul Cloud con Atos per implementare il progetto paneuropeo Gaia-X

Oggi, 16 novembre 2020, Tim ha annunciato di aver raggiunto un accordo con Atos, società europea che si occupa di servizi IT, per la realizzazione di una nuova piattaforma digitale per il Cloud della telco italiana.

Tramite questa partnership e l’aiuto di Atos, Tim ha l’intento di fornire soluzioni innovative e la gestione in sicurezza e localizzata in Italia dei dati pubblici e privati. Lo scopo della piattaforma è quindi quello di fornire alle aziende e alla Pubblica Amministrazione velocità, flessibilità e controllo immediato delle informazioni.

Grazie a questo accordo, inoltre, le due società interessate, Tim e Atos, si concentreranno sull’implementazione del progetto paneuropeo Gaia-X, in linea con gli obiettivi della Commissione Europea sulla protezione dei dati in tutti i settori chiave del mercato.

Tim

Queste le parole di Carlo D’Asaro Biondo, Executive Vice President e Strategic partnership, Alliances and TIM Cloud Project:

Questa partnership è un passo avanti fondamentale per affermarci come leader di mercato del Cloud. Il lancio commerciale del 5G nel Paese porterà servizi a bassissima latenza che, combinati con la tecnologia Edge, permetteranno alle aziende di gestire un gran numero di dati in tempo reale, portando allo sviluppo di nuove applicazioni. Siamo certi che il nostro modello di business nel cloud, basato sulla partnership con i leader dell’innovazione in questo ambito, assieme ai nostri data center, permetterà un’accelerazione al sistema economico del Paese.

Jean Philippe Poirault, EVP, Global Head of Telecom, Media and Technology di Atos, si è definito orgoglioso di questa partnership con Tim, che è in linea con la nuova iniziativa Atos OneCloud.

Da questo accordo, ha continuato Poirault, ne trarranno vantaggio sia Tim che i suoi clienti, grazie alla possibilità di accelerare la migrazione al cloud e di rafforzare una piattaforma di monetizzazione dei dati sicura.

Tim e Atos, dunque, impegnate nel sostenere la crescita del cloud computing, definiranno e implementeranno congiuntamente un modello di cloud ibrido, facendo leva rispettivamente sulle proprie competenze specifiche. La commercializzazione della soluzione è prevista entro la prima metà del 2021.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button