SocialeVodafone

Fondazione Vodafone contribuisce alla realizzazione del nuovo Oratorio Murialdo a Milano

I lavori per la costruzione del nuovo Oratorio Murialdo e delle aree sportive annesse sono iniziati di recente con l’aiuto di Fondazione Vodafone e secondo il progetto ideato e portato avanti da Padre Vincenzo.

Il progetto per la ristrutturazione dell’Oratorio Murialdo, sito a Milano in zona Lorenteggio, sorto nel Dopoguerra e così chiamato dagli anni Ottanta in onore di Leonardo Murialdo, ha un costo previsto di 2 milioni di euro ed è partito con la posa della prima pietra l’11 Ottobre 2020.

L’idea di coinvolgere anche Fondazione Vodafone nella realizzazione dell’opera è perseguita da Padre Vincenzo Molinaro, che, fin dal suo arrivo cinque anni fa, ha cercato di rendere l’Oratorio Murialdo un luogo aperto a tutti, indistintamente, per combattere la sensazione di indifferenza e chiusura da parte degli abitanti del quartiere circostante.

oratorio murialdo vodafone fondazione
Padre Vincenzo Molinaro

Fondazione Vodafone, nata nel 2002, è una struttura autonoma che si dedica ad attività di solidarietà sociale a favore della comunità e di soggetti in condizioni disagiate.

Lo scopo della Fondazione è quello di migliorare la qualità della vita delle persone attraverso nuove tecnologie che siano in grado di dare un contributo allo sviluppo economico, sociale e culturale del territorio.

In particolare, Fondazione Vodafone ha come obiettivo il lancio e la promozione di progetti che vedono la tecnologia e il digitale come elementi necessari alla creazione di innovazione sociale. Tramite le possibilità tecnologiche portate in campo da Vodafone, le applicazioni di questa strategia vanno a beneficio di diversi ambiti, come salute e istruzione.

Poco distante dall’Oratorio Murialdo sorge infatti la sede generale a Milano dell’operatore rosso, il Vodafone Village, e per questo Padre Vincenzo ha dichiarato di aver pensato alla Fondazione come possibile contribuente per la fase iniziale del progetto.

Fondazione Vodafone Italia sostiene il progetto dell’Oratorio del Murialdo a Milano per favorire lo sviluppo culturale e sociale nel quartiere e sostenere la crescita di una società inclusiva e aperta a tutti.

Per la Fondazione si tratta di un progetto ambizioso che vede nell’oratorio un luogo concreto in cui ritrovare normalità e bellezza, e che diventa il cardine su cui creare una comunità fra le famiglie, gli istruttori e gli appassionati di sport e i ragazzi.

oratorio murialdo fondazione vodafone

La seconda fase del progetto di rinnovo dell’oratorio prevede poi la realizzazione di un campo da calcio in erba sintetica, spogliatoi e quattro cortili, i cui lavori sono previsti per Febbraio 2021, dopo la conclusione della prima parte, dedicata all’edificio oratoriale, campi da volley e basket e il bar tavola calda con accesso libero.

Padre Vincenzo ha così raccontato la scelta di Fondazione Vodafone come partner per i lavori:

Vogliamo che tutto questo cammini con le sue gambe, che si autosostenga economicamente. Per questo creeremo imprese sociali affidate ai giovani, per gestire il bar e i campi: nasceranno dei posti di lavoro e i proventi saranno usati per la manutenzione dell’infrastruttura. Ed è anche per questo che abbiamo chiesto aiuto alle fondazioni, invece che accendere un mutuo, il quale avrebbe drenato risorse da destinare invece alla gestione ordinaria dell’oratorio

L’iniziativa portata avanti da Padre Vincenzo Molinaro prevede anche la creazione di una società sportiva che permetta a chiunque, tramite una retta annuale contenuta, di far partecipare ragazzi e ragazze all’interno della squadra di calcio parrocchiale, che si propone di essere inclusiva e professionale.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button